Iscriviti

LG Q61: ufficiale il medio-gamma corazzato con quadcamera

In Corea del Sud prosegue l'ampliamento della fascia media da parte di LG che, nel "giocare in casa", ha sfoderato il nuovo LG Q61, dotato di un design al passo con i tempi, e di un hardware middle-level, beneficiato dal supporto software di Android 10.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 21 maggio 2020, alle ore 19:16

Mi piace
0
0
LG Q61: ufficiale il medio-gamma corazzato con quadcamera

Dopo il varo del phablet low cost Stylo 6, LG torna a deliziare la fascia media del mercato con un rugged accessibile ed elegante, l’LG Q61 che, strettamente imparentato con il K61 (storage a parte), propone un design moderno, con un frontale bucherellato ed un listello orizzontale per la postcamera, ubicata a sua volta sopra lo scanner per le impronte digitali, all’interno di uno chassis certificato MIL-STD 810G.

Il frontale del nuovo LG Q61 (164.5 x 77.5 x 8.3mm, nelle nuance bianco e titanio) cela nel foro del display, nell’angolo alto di sinistra, la selfiecamera da 16 megapixel, destinando lo spazio rimanente al pannello panoramico (19.5:9) da 6.5 pollici, risoluto in FullHD+ (con densità di pixel pari a 394 PPI).

Il settore imaging continua sul retro con una quadrupla fotocamera, anch’essa capace di girare video a 1080p@30fps, formata da un sensore da 48 (principale, f/1.8, pixel binning), da uno pari a 8 (ultragrandangolo), da uno dimensionato a 5 (profondità), e da uno di 2 (macro) megapixel. Lato audio, l’utente potrà disporre di un jack da 3.5 mm, e di una coppia di speaker stereo per l’audio immersivo e spaziale (DTS-X 3D). 

Un processore octacore, verosimilmente il MediaTek P35 da 2.3 GHz di clock, è chiamato a motorizzare l’LG Q61 che, nella fattispecie, vi abbina 4 GB di RAM e 64 GB di storage, ampliabile via microSD di altri 2 TB massimi. L’array delle connettività prevede il Wi-Fi a doppia banda, il GPS, il Bluetooth 5.0, un modulo NFC per i pagamenti contactless, e una porticina microUSB Type-C con la quale caricare la batteria, da 4.000 mAh.

Il sistema operativo scelto per l’LG Q61 è Android 10, col beneficio di Google Assistant richiamabile direttamente tramite un apposito pulsante collocato sul lato lungo di sinistra: per accaparrarsi il device in questione, occorrerà attendere, in Corea del Sud, il 29 Maggio, quando ne saranno scandite le vendite, al prezzo di 369.600 won coreani, pari a pressappoco 275 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non mi dispiace questo smartphone, anche se non esibisce cornici super ottimizzate. In fondo, va anche considerato che si tratta di un device che è dovuto arrivare a dei compromessi per poter ottenere la certificazione di resistenza alle condizioni estreme: ciò nonostante, è ben diverso dai rugged, un po' tozzi, che capita di vedere sul mercato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!