Iscriviti

iQOO Neo 5 SE: ufficiale il gaming phone 5G con Snapdragon 870

Nell'atteso evento dedicato ai propri gaming phone, una one more thing è stata rappresentata dalla discesa in campo, per ora in Cina e senza avvisaglie global, dello smartphone iQOO Neo 5 SE della scuderia BBK Electronics.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 dicembre 2021, alle ore 17:21

Mi piace
1
0
iQOO Neo 5 SE: ufficiale il gaming phone 5G con Snapdragon 870

All’evento dedicato ai nuovi modelli di gaming phone del gruppo cinese BBK, il sotto-brand di Vivo, iQOO, ha presentato due smartphone quasi top gamma, tra cui il “fratello minore” iQOO Neo 5 SE, messo a disposizione nelle colorazioni mineral blu (blu scuro), bianco cristallo di rocca (argento), o gradientato cangiante (dal blu all’arancio, via incisioni micro-nano laser).

L’iQOO Neo 5 SE, esteticamente, ricorda i modelli iQOO Neo 5 e Vivo T1: il display, con un foro centrale, è un pannello LCD IPS FullHD+ da 6.67 pollici, risoluto in FullHD+ (2400×1080 pixel), con 144 Hz di refresh rate dinamico (cui arriva passando per gli step di 60/90/120), 240 Hz di touch sampling, e una luminosità di picco pari a 650 nits (con la modalità lettura che l’abbassa a 1). Lo scanner per le impronte digitali è posto di lato, mimetizzato nel pulsante d’accensione.

Presente una selfiecamera da 16 megapixel, nel retro, un più stretto (rispetto allo Z5) bumper propone una triplice fotocamera, con un sensore primario da 50, uno secondario ultragrandangolare (120°) da 8, e uno terziario da 2 megapixel per le macro a 4 cm. Ancora sul piano del coinvolgimento multimediale vanno citati i due speaker stereo con audio Hi-RES, il mini-jack da 3.5 mm, e un motorino vibrazionale lineare lungo l’asse Z. 

Per il processore, l’iQOO Neo 5 SE beneficia del ricorso al processore octacore (3.2 GHz) Qualcomm Snapdragon 870 (con GPU Adreno 650 e modem Snapdragon X55 per il 5G) e gode del superamento del test delle macchine da competizione di KPL, essendosi infatti dimostrato in grado di eseguire il videogame Honor of Kings in modalità a 120 fotogrammi.

Le configurazioni di memoria sono tre, con RAM e storage (UFS 3.1) che si abbinano nel set da 8+128 GB (2.199 yuan o 305 euro), 8+256 GB (2.399 yuan o 333 euro), e 12 +256 GB (2.599 yuan o 361 euro). Sul piano dell’autonomia, nel device è integrata una batteria da 4.500 mAh, caricabile rapidamente a 55W via microUSB Type-C mentre, dulcis in fundo per il sistema operativo, Android 12 è rivestito dall’interfaccia OriginOS Ocean

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Direi che ci siamo: il design va bene, e il device sembra decisamente adatto al gaming, non solo per i test che lo certificano, ma avendo tutto al posto giusto compreso un display molto reattivo e sensibile, un audio stereo ad alta definizione, la vibrazione 4D, e la possibilità di ricaricarlo nel mentre si usano le cuffie. Peccato solo che il display sia un LCD e non un AMOLED.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!