Iscriviti

iQOO 5: ufficiale il gaming phone estremo anche in edizione BMW

Arriva in commercio tra una settimana il nuovo gaming phone di BBK che, in veste di iQOO 5, beneficia delle migliori memorie Samsung, di un ottimo AMOLED display da 120 Hz, di una ricarica rapida sino a 120W, di un audio Hi-Res, e di una triplice postcamera.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 17 agosto 2020, alle ore 12:07

Mi piace
9
0
iQOO 5: ufficiale il gaming phone estremo anche in edizione BMW

L’atteso evento di presentazione alla stampa del guppo cinese BBK Electronics ha avuto luogo, alle prime luci del mattino, con la presentazione – a favore dello spin-off videoludico di Vivo – del nuovo (in pre-ordine da oggi, e in vendita dal 24 Agosto) gaming phone iQOO 5, in versione standard e Pro, con quest’ultima varata negli spoilerati allestimenti extralusso targati BMW M Motorsport.

Erede dell’iQOO 3 di inizio anno, iQOO 5 dispone di un AMOLED display FullHD+ da 6.56 pollici, panoramicamente redatto in 20:9, molto luminoso (1.300 nits di picco) e contrastato (6.000.000: 1), con copertura al 100% dello spazio colore DCI-P3, supporto allo standard HDR10+, refresh rate a 120 HZ, frequenza di campionamento del tocco a 240 Hz, e bassa emissione di luce blu (con certificazione SGS). Onde massimizzare l’area visuale, è stato adottato uno scanner per le impronte digitali posto sotto il display, bucato in alto a sinistra per accogliere la selfiecamera (face unlock) da 16 (f/2.5 megapixel), mentre gli speaker stereo sono inclusi in fessure spesse 0.3 mm, in alto e in basso, sul davanti. 

Nella versione standard, iQOO 5 (160.04 x 75.6 x 8.32 mm, per 197 grammi) monta un pannello visuale piatto, mentre nella variante Pro (15.56 x 73.30 x 8.9 mm, per 198 grammi), lo stesso è curvo ai bordi. 

Voltato, lo stesso sensore principale del Vivo X50 Pro+, il Samsung GN1 da 50 megapixel (f/1.85, pixel binning, con stabilizzazione elettronica e zoom digitale 20x nell’iQOO 5 standard, o con stabilizzazione anche ottica, messa a fuoco con tracciamento smart dei soggetti in movimento nelle clip, e video a 8K@22/25 fps nel 5 Pro), predomina nell’assetto della triplice fotocamera, allineata verticalmente a sinistra e comprensiva, sia nell’iQOO 5 Standard che in quello Pro, di un ultragrandangolo (120°) da 13 (f/2.2) megapixel: il terzo sensore, nel modello standard, è da 13 megapixel (f/2.46, zoom 2x) per la modalità Ritratto, mentre nel 5 Pro è un periscopico (zoom ottico 5X, ibrido 60X) 8 megapixel (f/3.4). A contribuire al coinvolgimento multisensoriale concorre un migliorato motorino aptico per le vibrazioni, e soprattutto il comparto audio, affidato a un chip Hi-Fi da 120 decibel, per un output Hi-RES in cuffia, e molto potente (amplificatori Linear) sugli altoparlanti. 

Ai timoni di comando dell’iQOO 5 è posto il processore octacore Snapdragon 865, realizzato a 7 nanometri e abbinato a una GPU Adreno 650, con Samsung che ha fornito sia la RAM LPDDR5, che lo storage ultraveloce UFS 3.1: la dissipazione termica in ambedue i modelli propone una più ampia vapor chamber (14.581 mm2) e un gel ad alta conducibilità termica, ma nel 5 Pro può vantare anche 24 strati protettivi, ed il superamento in 9 aree di 41 test di sicurezza Tuv Rheinland per la ricarica rapida.

Corredato di Dual SIM con 4 e 5G (standalone e non), Wi-Fi ax/6 2.0 dual (con switch smart verso la connessione ottimale), Bluetooth 5.1, GPS, NFC, e USB Type-C, l’iQOO 5 standard monta una batteria da 4.500 mAh, caricabile a 55W, mentre l’iQOO 5 Pro cala a 4.000 mAh la capienza della batteria, dotandola però della ricarica ultrarapida (da 0 a 100 in 15 min) a 120W (con annesso caricatore che, mediante il Power Delivery, può caricare rapidamente anche altri device, ma a 65W), ottenuta strutturando la batteria in due celle gemelle rabboccate da pompe d’energia ad elevata efficienza (tasso di conversione energetica al 98,5%). 

Lato software, iQOO 5 opta per Android 10 sotto interfaccia iQOO UI 5.0, con supporto al multi-schermo e feature gamica Multi-Turbo 4.0 che, intervenendo sul triangolo prestazionale (formato da CPU, scheda grafica, e memorie), lo porta al vertice della resa (allocando le risorse ai primi due, liberando la memoria, ed aumentando la velocità di scrittura/letture dello storage). 

In termini distributivi, iQOO 5 standard, nelle colorazioni blu e grigio, sarà disponibile a 3.998 yuan (486 euro) per la configurazione da 8+128 GB, a 4.298 yuan (523 euro) per quella da 12+128 GB, ed a 4.598 yuan (pressappoco 559 euro) per quella da 8+256 GB. La iQOO 5 Pro, allestita secondo gli stilemi estetici di BMW, è presente in “Legendary Edition” con coverback in pelle, o in “Track Edition”, con vetro posteriore opaco, texture in carbonio, e dettagli laterali colorati in triplice striscia nero-rosso-blu: in questo caso, il prezzo per la variante da 8+256 GB è di 4.998 yuan (sui 608 euro), mentre quella da 12+256 GB richiede 5.498 yuan (pressappoco 665 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Seguire l'evento di iQOO, andato in onda sul canale Weibo dei brand è stato davvero interessante: BBK ha fatto un ottimo lavoro non lasciando nulla al caso. La ricarica rapida del Pro è impressionante, ma anche molto sicura, come da test certificanti. Le ottimizzazioni e le scelte hardware assicurano una grande fluidità, con una dissipazione termica a regola d'arte: anche il sound sembra ben attenzionato, essendo d'altronde parimenti essenziale in un gaming phone, che speriamo di veder presto in Occidente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!