Iscriviti

Huawei Y9 (2019): confermato il medio gamma con 4 fotocamere, ed AI polivalente

Huawei, facendo seguito alle ultime indiscrezioni di Evan Blass, ha alzato il sipario sul suo ultimo medio gamma, lo Huawei Y9 (2019) con tanta intelligenza artificiale, applicata anche alla maxi batteria, e ben 4 fotocamere a bordo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 12:12

Mi piace
9
0
Huawei Y9 (2019): confermato il medio gamma con 4 fotocamere, ed AI polivalente

A poche ore dalle rivelazioni del mitico leaker Evan Blass (@evleaks), che aveva anticipato la scheda tecnica dello Huawei Enjoy 9 Plus, salvo precisare che avrebbe potuto arrivare in alcune nazioni con un altro nome, l’azienda cinese non ha potuto far altro che annunciare pubblicamente le specifiche del suo nuovo medio gamma che, però, sarà noto col nome di Huawei Y9 (2019).

Lo Huawei Y9 (2019), alias Huawei Enjoy 9 Plus, ha un design che ricorderebbe volentieri gli ultimi Galaxy S, per le cornici ben ottimizzate, non fosse che il colosso dei Seoul ha sempre bandito dai suoi top gamma il notch, qui presente in forma di tacca trapezoidale, tutto sommato piccola nonostante ospiti una doppia selfiecamera, da 13+2 megapixel: in ogni caso, grazie a tale accorgimento, si è potuto contenere l’ingombro dell’oblungo display da 6.5 pollici, un pannello LCD IPS redatto in risoluzione FullHD+ (19.5:9 aspect ratio) e con buona densità d’immagine (396 PPI).

Il retro dello Huawei Y9 (2019) propone un semaforo verticale in alto a sinistra, atto a contenere la doppia AI CAM da 16 + 2 megapixel (video a 1080p@30fps e messa a fuoco con rilevamento di fase), ma non il Flash LED, posto al suo esterno (poco sotto). Al centro della coverback, inoltre, è posizionato uno scanner per le impronte, leggermente allungato in modo da contenere al meglio il polpastrello, e velocizzato (0.3 secondi) nello sblocco del device grazie al software Fingerprint 4.0 (usato anche per abilitarvi le gesture per la gestione delle notifiche). 

Di fascia media, ma non al ribasso, la parte delle elaborazioni, affidata al processore proprietario Kirin 710, lo stesso octa core (2.2 GHz con scheda grafica Mali G5 ottimizzata via GPU Turbo al seguito) dei Mate 20 Lite e P Smart+, oltre che del recentissimo cugino Honor View 10 Lite svelato da Expert. L’utente potrà scegliere lo Huawei Y9 (2019) in due differenti varianti, tra qui quella base conterrà 4 GB di RAM e 64 GB di storage, mentre quella top salirà sino a 6 GB di RAM e 128 di memoria ROM (comunque espandibile), sempre a beneficio del software installato e presieduto dal sistema operativo Android Oreo 8.1 (sotto interfaccia EMUI 8.2).

Notevole l’autonomia, con la batteria, già da 4.000 mAh e con ricarica rapida, che può ampliare le sue prestazioni grazie alla feature AI Power 7.0, mentre le connessioni di bordo contemplano il Wi-Fi ac dual-band, il Bluetooth 5.0 a risparmio energetico (e con A2DP), il Dual SIM, il 4G/LTE, un jack da 3.5 mm, ed il GPS (Glonass, BDS, A-GPS) 

L’esordio sul mercato dello Huawei Y9 (2019) è calendarizzato per metà Ottobre, ad un prezzo ancora ignoto, con uno chassis (162.4 x 77.1 x 8.1 mm, per 173 grammi) allestito nelle tre colorazioni Aurora Purple, Blue Swarovski, e Midnight Black.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai, 3 fotocamere sembrano quasi relegate al passato, con sempre più produttori che optano le 4 fotocamere: personalmente, sono del parere che vada bene aumentare il numero delle medesime su uno smartphone, se ad ognuna si assegnano mansioni specifiche molto importanti (es. grandangolo, teleobiettivo, etc). Aggiungere una fotocamera secondaria solo per dargli l'effetto di profondità non è di vitale importanza: i Pixel di Google ne sono privi da secoli e - ciò nonostante - simulano un effetto Bokeh a regola d'arte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!