Iscriviti

Honor Play 3e: entry level a basso budget, con monocamera, per i giovani

A due settimane dal varo del predecessore, Honor ha presentato un nuovo smartphone leader della fascia bassa del mercato, in veste di Honor Play 3e, con ampia autonomia, display HD+ ed un'unica fotocamera sul retro. Ovviamente, Android Pie based.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 17 settembre 2019, alle ore 13:48

Mi piace
6
0
Honor Play 3e: entry level a basso budget, con monocamera, per i giovani

Nel corso di un evento (per l’Italia) mattutino, il brand cinese Honor (ex costola entry level di Huawei) ha illustrato l’arrivo sul mercato, ad appena qualche settimana dal predecessore, del nuovo smartphone Honor Play 3e, versione ridotta del primo, sia nelle specifiche che nel prezzo.

Il design dell’Honor Play 3e si fonda sull’adozione di un discreto notch a goccia, di tipo U, lasciando il resto dello spazio a disposizione del display HD+ da 5.71 pollici (1520 × 720 pixel, la stessa del cugino Huawei Y7 2019), con discreta densità d’immagine (294 PPI), accompagnato in basso da un piccolo mento col logo aziendale.

Il comparto fotografico si confà di due obiettivi complessivi. Quello anteriore, per selfie e videochiamate, assurge alla risoluzione di 5 megapixel (f/2.2), forse accompagnato da una qualche forma di scansione del volto, stante l’assenza di uno scanner biometrico sul retro. Sulla back cover quindi spoglia, oltre al Flash LED, è presente un solo sensore, da 13 megapixel, con buona resa anche nelle foto notturne, grazie apertura (f/1.8) settata per l’obiettivo.

A motorizzare il neo arrivato Honor Play 3e concorre il processore octacore MediaTek Helio P22 che, a seconda delle configurazioni di RAM e storage (espandibile tranquillamente, grazie allo slot dedicato nel carrellino che prevede il simultaneo uso anche di due SIM), può avvalersi di 2+32 (pressappoco 90 euro, o 699 yuan) o 3+64 GB (intorno ai 115 euro, ovvero 899 yuan).

Provvisto in alto di un jack da 3.5 mm per l’uso delle cuffie cablate, il base gamma Honor Play 3e annovera le connettività 4G con chiamate VoLTE, Wi-Fi n a singola banda, Bluetooth 4.2, e GPS (precisato dalla rete Glonass), ma non un modulo NFC per i pagamenti contactless: in compenso, la presenza d’una batteria da 3.020 mAh, caricabile da una normale microUSB (con OTG), anche in concomitanza col display scelto, non fa mancare una tranquilla giornata d’autonomia. Acquistabile nelle livree nero, blu, ed oro, Honor Play 3e è out-of-the-box con Android Pie sotto interfaccia EMUI 9.1.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Honor Play 3e non fa mistero d'essere uno smartphone di fascia bassa, come chiarito dalla sua sezione logica. Non v'è nulla di male, anzi, in una scelta del genere che, anzi, permette ai fan della famiglia Huawei d'approcciarsi alla tecnologia di questo gruppo attraverso un device entry level. Tuttavia, la mancanza dello scanner per le impronte è bella grossa, poco giustificabile visto che non poche aziende cinesi, persino poco note, in cifre del genere includono senza timore un fingerprint.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!