Iscriviti

Galaxy S10: dissipati vari dubbi anche sulla versione Essential, e sulla data di distribuzione della Limited Edition

Una lunga carrellata di immagini (forse) ufficiali dei Galaxy S10 ha permesso di appurare il design finale dei top gamma Samsung, e di dissipare vari dubbi sulla versione entry level del terzetto iniziale: attenzione alla Limited Edition, dacché arriverà dopo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 febbraio 2019, alle ore 14:26

Mi piace
6
0
Galaxy S10: dissipati vari dubbi anche sulla versione Essential, e sulla data di distribuzione della Limited Edition

Samsung tornerà certo protagonista delle cronache tecnologiche tra una decina di giorni, quando, ultimato l’evento di presentazione dei Galaxy S10, i suoi nuovi flagship entreranno ufficialmente nella fase di pre-ordine. Nel frattempo, ecco le ultimissime indiscrezioni in merito, con tanto di accenno agli sfondi ufficiali

Come da diverse settimana a questa parte, la continua fuga di immagini – più o meno ufficiali o ufficiose – sul Galaxy S10 di Samsung continua a svelare dettagli su quello che sarà il futuro top gamma di Samsung: grazie ad alcuni sfondi ritenuti provenienti dai Galaxy S10 (forniti da Ice Universe e da HDblog), è possibile dedurre che il formato dei display (aspect ratio) di questi device sarà pari a 18,5:9, e che sarà supportata anche la risoluzione di 2048 x 996 pixel. Molto interessanti, poi, si sono rivelate anche le immagini fornite dal leaker di SlashLeaks, Evan Blass (@evleaks), al quale va il merito d’aver condiviso quattro foto ritenute ufficiali (in quanto prive di watermark) di un Galaxy S10+ nelle nuance verde, nera, e bianca, dalle quali si evince la presenza in basso del jack da 3.5 mm, frontalmente del foro (nel display da 6.4 mm) allungato per la doppia selfiecamera, e posteriormente della tripla fotocamera accompagnata nel semaforo orizzontale dal un Flash LED e da un sensore ottico cardiaco. 

Sempre dal medesimo leaker, in una sorta di confronto comparativo, vengono anche gli scatti, anche qui non filigranati, del Galaxy S10e (ex Lite), nelle tonalità nero, verde acqua, e bianco (con futuro arrivo del Canary Yellow, secondo MySmartPrice), che mostrano lo scanner delle impronte posto lateralmente sul tasto d’accensione: una scelta, questa, che ha portato all’adozione di un display senza Dual Edge, e quindi piatto (flat) da 5.8 pollici. Per il resto, dal device in questione si attendono pochi altri compromessi, posto che disporrà comunque dei processori Qualcomm Snapdragon 855 o Exynos 9820 (secondo i mercati), di 6+128 GB (espandibili) di memorie, e di 3.100 mAh di batteria. 

Anche il leaker tedesco Roland Quandt ha puntato forte sul Galaxy S10e, dissipando qualche dubbio su cosa volesse significare la E finale del Galaxy S10 base, e spiegando come quest’ultima stia ad inficiare il concetto di “Essential, ovvero di scevro dal superfluo (ma non per questo Lite, cioè depotenziato). Una conferma dell’ufficialità di tale denominazione è poi giunta grazie ad un autore della testata online SlashLeaks, Ambhore che, nel postare le foto di cui è venuto in possesso, ha consentito di ammirare il foro da 5 mm per la selfiecamera (a quanto pare non occultato lato software), le cornici ben ottimizzate (tranne il più grande e poco simmetrico mento) e, soprattutto, la denominazionea boot in corso – “Samsung Galaxy S10e, Secured by Knox“. 

Abbandonando la profusione di foto menzionate, qualche rumors aggiuntivo è arrivato in merito alla selfiecamera dei Galaxy S10 ed S10 Plus, sul conto della quale si erano già ipotizzate la registrazione dei video in 4K@60fps e la presenza della stabilizzazione ottica delle immagini: le nuove indiscrezioni (GSMArena) attribuiscono, oltre all’autofocus dual pixel, una risoluzione da 10 megapixel alla fotocamera anteriore del Galaxy S10, con il secondo obiettivo dell’S10 Plus che potrebbe, in qualità di ToF (time of fly), contribuire a un miglior effetto Bokeh, o (anche) allo sblocco facciale. In ambedue i modelli, accreditati in alcuni mercati anche di una colorazione blu, il display AMOLED dovrebbe elaborare il colore a 10 bit

In tema di distribuzione e accessori, gli appassionati e ansiosi fan dei Galaxy S10 di Samsung non rimarranno delusi. Sul sito ufficiale di Samsung per le Filippine è apparsa la pagina per i pre-ordini dei nuovi top gamma e, in calce all’illustrazione che parla del Galaxy S10 Plus Limited Edition (retro in ceramica, 1 TB di storage, 12 di RAM, come il Lenovo Z5 Pro GT distribuito però solo in Cina), campeggia il riferimento al 15 Marzo come data di disponibilità effettiva. 

In compenso, analizzando il codice presente nella pagina russa che Samsung ha dedicato all’evento Unpacked 2019, si è appurato che i Galaxy S10 standard e Plus, probabilmente, regaleranno le cuffie Galaxy Buds come bonus per coloro che, sino alla data di commercializzazione effettiva dei due modelli (8 Marzo), ne effettueranno il pre-ordine

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Finalmente, anche gli ultimi dubbi sui Galaxy S10 vengono meno e, a quanto pare, non vi saranno troppe sorprese: la e del modello base sembrerebbe confermata e decodificata, come pure gli accessori che potrebbero arrivare ai fortunati utenti che eseguiranno i pre-ordini dei due modelli iniziali di Galaxy S10. Ormai, le immagini probabilmente ufficiali hanno permesso agli appassionati di farsi un'idea di come saranno questi smartphone che, nella maggior parte dei casi (tranne l'edizione limitata), dovrebbero già essere disponibili ai pre-ordini dalla mezzanotte del 21 Febbraio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!