Iscriviti

Fairphone 3: presentato il nuovo smartphone ecologico, con logica modulare

Nel corso della giornata, il brand olandese Fairphone ha presentato un proprio smartphone che, sotto forma di medio-gamma Fairphone 3, mira a rivoluzionare il settore telefonico, rispettando i diritti umani e ambientali, anche grazie al suo schema modulare.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 27 agosto 2019, alle ore 17:49

Mi piace
9
0
Fairphone 3: presentato il nuovo smartphone ecologico, con logica modulare

Dopo la certificazione Bluetooth rilasciata solo qualche giorno fa, è diventata realtà la terza emanazione del Fairphone, lo smartphone etico di concezione olandese, votato a influire positivamente su tutto il settore della telefonia, dalla fase di realizzazione all’approvvigionamento passando per lo smaltimento, senza dimenticare un trattamento equo per i dipendenti dei fornitori, in molti casi sfruttati.

A tal proposito, la CEO e fondatrice dell’omonima azienda, Eva Gouwens, ha fornito alcuni dettagli, assicurando che il Fairphone 3 richiederà il 30% di emissioni di CO2 in meno, visto che disporrà di una batteria, sostituibile, ad ampia durata e che, vista la sua natura modulare (tipica anche dell’abortito Project Ara), rimossa la coverback trasparente (che consente di vedere la circuiteria interna, come nel Mi 8 Pro), l’utente potrà ordinare direttamente e sostituire facilmente tutte le sue componenti interne. 

In questo senso, degno erede del Fairphone 2, visto un paio di anni fa, il Fairphone 3 ha un look classico, dominato da un display FullHD+ da 5.65 pollici, con aspect ratio da 18:9: le fotocamere sono complessivamente solo due, tra cui quella anteriore, da 8 megapixel (f/2.0) e quella posteriore, da 12 megapixel (con messa a fuoco via rilevamento fasico, e scatti notturni agevolati dal Flash LED e dal focale a f/1.8). 

All’interno del telaio, dotato di una sorta di “paraurti” a protezione dagli impatti quotidiani, e con lo sbocco verso l’esterno degli speaker stereo, operano specifiche da fascia media, all’insegna di componenti per la cui realizzazione sono stati rispettati tutti i diritti, compresi quelli ambientali.

Il processore del Fairphone 3, con i dati messi in sicurezza tramite uno scanner biometrico posteriore per le impronte digitali, è un octacore (1.8 GHz) Snapdragon 632 che, messo in coppia con una GPU Adreno 506, può contare su 4 GB di RAM e su uno storage, espandibile via microSD, da 64 GB

Ottenuto il supporto al Dual nanoSIM, il Fairphone 3, a livello software coadiuvato da Android 9, non si è accontentato e, oltre alla coppia Wi-Fi dual band e Bluetooth 5.0, ha implementato anche un modulo NFC, un GPS, ed un jack da 3.5 mm, affidando la ricarica rapida (Quick Charge 3.0) della batteria, da 3.000 mAh, alla porticina microUSB Type-C

Distribuito all’interno di un packaging riutilizzabile e sostenibile, il Fairphone 3 è attualmente venduto – anche in Italia – tramite il sito ufficiale del brand Fairphone, al prezzo di 450 euro, con le spedizioni fissate per metà Settembre: niente auricolari in confezione, anche il caricatore ed il cavo USB Type-C figurano tra gli extra, e vanno acquistati a parte, al prezzo di 19.95 euro cadauno. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Fairphone 3 parte già da un presupposto interessante, ovvero l'essere realizzato rispettando i diritti umani e ambientali ma, entrando nel merito, è anche molto interessante per un fattore più concreto: oggi giorno, per uno smartphone si spende molto e, per quanto lo si sostituisca più di rado che in passato, prima o poi sopraggiunge l'obsolescenza programmata, che ne impone il cambio. Contro questa logica, Fairphone ha adottato uno schema strutturale di tipo modulare, che permette una facile sostituzione di ogni componente: nell'ottica giusta, si potrebbe anche seguire questo trend per potenziare di tanto in tanto il telefono, come si fa abitualmente per un normale computer.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!