Iscriviti

Xiaomi Mi AI Speaker, in arrivo l’assistente smart da salotto low cost ed elegante

Annunciato nell'evento di Shangai assieme al primo gaming notebook dell'azienda, ed allo splendido top gamma telefonico Xiaomi Mi Mix 2S, lo Xiaomi Mi Ai Speaker si avvia ad essere lo sfidante principale del Google Home Mini, per specifiche e prezzi.

Hi-Tech
Pubblicato il 29 marzo 2018, alle ore 13:48

Mi piace
8
0
Xiaomi Mi AI Speaker, in arrivo l’assistente smart da salotto low cost ed elegante

Ormai da qualche tempo, una delle categorie hi-tech più di moda è rappresentata dagli assistenti smart da salotto che, ben presto, potranno beneficiare dei progressi in ambito intelligenza artificiale consentiti dai moderni processori in dotazione ad alcuni recenti top di gamma. Xiaomi, in tal senso, si è comportata da apripista e, nell’evento di Shangai con cui ha presentato l’elegante Xiaomi Mi Mix 2S ed il suo primo notebook da gaming, ha colto l’occasione anche per annunciare il suo nuovo Xiaomi Mi AI Speaker.

Quest’ultimo è costituito da uno scatolotto (90x 90 x 50 mm) in materiale plastico (210 grammi) bianco che, nelle forme, rievoca la mai sopita passione Xiaomi per lo stile della più blasonata rivale Apple. Sul “tettuccio” del box, troviamo quattro microfoni (disattivabili) per ricevere i comandi vocali interpretati in linguaggio naturale, il LED che segnala quando il device è in ascolto, ed i pulsanti che controllano il volume dello speaker, da 1 pollice, attrezzato con un’uscita audio potente e nitida, da 2W. Dotato di un modesto consumo energetico, pari a 10W (quando attivo), lo Xiaomi Mi AI Speaker si ricarica dalla porta microUSB tramite l’alimentatore da parete (a 5V/2A). 

Grazie al Bluetooth 4.1 (LE), interagisce e si sincronizza con gli smartphone Android e con gli iPhone, assolvendo a funzionalità da vero e proprio “lifestyle assistant”: nello specifico, lo Xiaomi Mi AI Speaker può leggere le notizie, consente l’accesso a 35 milioni di contenuti sonori tra canzoni ed audiolibri, permette di prendere appunti, fissare appuntamenti ed allarmi, fornisce informazioni e risultati sugli eventi sportivi, riceve le indicazioni sui punti A e B di un viaggio enunciando la durata del tragitto, interagisce con la domotica di casa in salsa Xiaomi, tramite la piattaforma “Smart Home”, facendo anche da “hub domestico” per routine come accendere luci e scaldabagno, abbassare le tapparelle, spegnere il riscaldamento, avviare la musica dello stereo. In ottica fitness, invece, va annoverata la presenza di un AI Trainer che, attraverso un meccanismo di domande e risposte, permette di impostare un piano d’allenamento personalizzato con tanto di obiettivi da raggiungere.

Per la distribuzione, la commercializzazione dello Xiaomi Mi Ai Speaker – diretto concorrente del Google Home Mini – avverrà a partire dal 3 Aprile, a cominciare dal mercato cinese, con un prezzo di circa 21/22 euro o 27 dollari (ricavato dalla conversione del listino cinese fissato a 169 yuan).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Lo Xiaomi Mi Ai Speaker ha subito acceso l'interesse degli appassionati in tema di domotica, e capire il motivo di tanto consenso non è difficile: tale prodotto costa molto meno rispetto ai Google Home o agli Amazon Echo, ed ha funzioni del tutto assimilabili. Aperto agli sviluppatori, potrà crescere e migliorare nel tempo ma, nel frattempo, sconta l'adozione di un assistente virtuale "localizzato" che potrebbe frenarne le vendite d'importazione. Qualora dovesse esserne commercializzata una variante con Assistant, finirebbe ben presto nelle case di gran parte degli italiani!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!