Iscriviti

Pop Pro e Soundform Freedom: al CES 2021 gli auricolari tws di Meizu e Belkin

La kermesse del CES 2021, per la prima volta all digital causa coronavirus, ha visto Meizu e Belkin interpretare in modo simile e allo stesso tempo differente lo stilema degli auricolari senza fili con stanghetta: ecco le rispettive proposte, con annesse specifiche.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 gennaio 2021, alle ore 11:04

Mi piace
1
0
Pop Pro e Soundform Freedom: al CES 2021 gli auricolari tws di Meizu e Belkin

Il CES 2021, tra tanti notebook e smartphone, ovvero tra tanti dispositivi che puntano sull’immagine, non sta trascurando di attenzionare anche la qualità del suono che, in tema di auricolari, può già contare sui prodotti appena presentati da Meizu e Belkin (oltre che su quelli a marchio TCL). 

Perfezionando quanto visto qualche mese fa, la cinese Meizu si è presentata virtualmente al CES 2021 con i propri, primi, auricolari senza fili con ANC. I Meizu Pop Pro (dal 12 Gennaio, a 499 yuan pari a pressappoco 63 euro), dall’estetica molto simile agli Apple AirPods Pro, con stanghetta e corpo leggermente angolato per un miglior inserimento in-ear, sfoggiano una tripla cancellazione attiva e ibrida del rumore, affidata a 3 microfoni per ogni unità, e a un nuovo algoritmo, col risultato che un suono uguale e contrario cancella i rumori (sino a 35 decibel), sia nel corso dell’ascolto musicale (già beneficiato dall’impiego di diaframmi personalizzati compositi da 10 mm abbinati a bobine mobili, per bassi profondi e frequenze medio-alte dettagliate) che durante le telefonate.

Dotati di funzionalità smart, come la messa in pausa quando sfilati, o la connessione one-click che li vede connessi allo smartphone via Bluetooth 5.0 appena estratti dalla custodia, ovviamente provvisti di comandi touch sulle superfici esterne, i Meizu Pop Pro vantano un’autonomia di 4 ore con l’ANC attivo, o di 6.5 ore senza, che arrivano, mediante la custodia a ciottolo un po’ bombata con carica via Type-C, rispettivamente, per un computo complessivo, a 20 e 32.5 ore

Simili agli Airpods standard, invece, sono gli auricolari senza fili Soundform Freedom di Belkin. Ospitanti driver personalizzati, si avvalgono di gommini siliconici di varie misure per isolare l’orecchio, e mettono in campo, grazie al processore Qualcomm QCC306, la funzione Clear Voice Capture (CvC), che riduce i rumori ambientali mentre ad esempio si passeggia, ci allena (senza preoccupazione per pioggia o sudore, grazie alla certificazione IPX5), o magari si è in volo.

Autonomi per 8 ore, dalla custodia di ricarica, rabboccabile via Type-C o pad wireless Qi, ottengono altre 20 ore aggiuntive di funzionamento, e beneficiano della ricarica rapida (2 ore recuperate dopo 15 minuti di fast charge). Secondo l’azienda, arriveranno in commercio in primavera, nelle nuance bianco o nero, a un prezzo ancora ignoto (fonte australiane parlano però di Luglio, secondo un listino locale di 149.95 dollari australiani, pari a 95.23 euro). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, poter caricare la custodia degli auricolari mediante un pad wireless è comodo, ma va detto che il modello di Meizu sfoggia una triplice cancellazione attiva e ibrida del rumore per la quale di solito occorre spendere cifre molto più alte. Va detto, d'altro canto, che il modello di Belkin supporta l'uso in tandem con l'app Find my di Apple, che ne consente il ritrovamento qualora smarriti. Insomma, una scelta non facile!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!