Iscriviti

PicoPix MaxTV: ufficiale il proiettore smart portable con Android TV

La persistente esigenza di home cinema, emersa in occasione della pandemia, ha permesso di apprezzare la comodità di un intrattenimento domestico in stile grande sala, anche grazie a prodotti come il nuovo proiettore smart PicoPix MaxTV di Philips.

Hi-Tech
Pubblicato il 25 ottobre 2021, alle ore 11:11

Mi piace
3
0
PicoPix MaxTV: ufficiale il proiettore smart portable con Android TV

Nelle scorse ore, la divisione ad hoc del brand olandese Philips ha annunciato un nuovo proiettore smart, il cubiforme (58 x 150 x 119 mm, per 1.96 kg) PicoPix MaxTV, erede del modello PicoPix standard dell’Agosto 2019, in commercio dal 5 Novembre al prezzo di 899.99 euro comprensivi di un cavo USB Type-C, di uno HDMI e di un alimentatore reso global da un adattatore alle principali prese mondiali.

Il nuovo proiettore PicoPix MaxTV adotta la tecnologia a microspecchi grazie a un singolo chip da 0.23” in grado di proiettare immagini da 30 a 120 pollici in FullHD con supporto all’HDR10, molto luminose (anche dinamicamente, grazie al sensore di luce ambientale), da 900 Ansi Lumen (grazie al sistema d’illuminamento, accreditato d 30mila ore di funzionamento, che schiera 4 LED secondo lo schema RGB-B), ben contrastate (1000:1), ricche cromaticamente (totale copertura del color gamut Rec.709). con scansione verticale a 60 Hz

Le immagini proiettate non richiedono grandi spazi, grazie al rapporto di tiro da 1,21:1 che permette di ottenere 31 pollici a 78 cm di distanza e 126 pollici a 320 cm: al prezzo di un detrimento della qualità visiva derivante dalla conseguente rielaborazione del segnale, grazie all’intelligenza artificiale è possibile beneficiare del keystone (correzione del disallineamento tra piano dell’ottica e piano di proiezione), della correzione secondo 4 angoli della distorsione trapezoidale e della messa a fuoco automatica

Sul piano audio, il proiettore PicoPix MaxTV, in quanto dotato anche (oltre che del jack da 3.5 mm) di due speaker integrati da 12W presieduti da un processore di segnale digitale, può essere usato anche come semplice speaker Bluetooth, con autonomia di 10 ore: diversamente, usando anche la proiezione delle immagini, l’autonomia della batteria cala a 4 ore, potendosi comunque usare la connessione alla presa da muro, alla quale però si sarà costretti logisticamente a vincolarsi. 

L’interno del proiettore PicoPix MaxTV annovera un processore AMLOGIC, che permette di eseguire Android TV (con supporto ad Assistant usando uno speaker esterno, a Chromecast, e al Play Store da cui trarre streaming come Netflix, VLC. YouTube, Apple TV+, Disney +, Prime Video, Kodi). Sempre al processore in dotazione si deve la gestione delle connettività senza fili (Bluetooth 5.0 e Wi-Fi ac dual band), come pure la possibilità di gestire le varie sorgenti connesse via Miracast, AirPlay, HDMI (input lag di 27 ms), e USB Type-C (impiegabile pure per caricare un eventuale smartphone usato per mirrorare i contenuti).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Bella la possibilità di usare questo proiettore anche come speaker Bluetooth e la sua natura ibrida, essendo alimentabile tanto con la presa da muro quanto con la sua batteria, magari per collocarlo ovunque si desideri, anche in giardino (ma non sotto la pioggia!). Le specifiche sulla resa visiva sono molto buone, e anche la parte smart - evoluta non delude, avendo tutte le carte in regola.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!