Iscriviti

Oppo anticipa le novità in fatto di carica wireless magnetica, a distanza ma non solo

Nel corso di un evento fissato al China Expo 2021, Oppo ha presentato sia alcuni prodotti della nuova serie MagVOOC per la ricarica magnetica wireless, che un prototipo di carica wireless a distanza, oltre ad alcune novità in tema di chiavi digitali e controllo remoto per auto.

Hi-Tech
Pubblicato il 24 agosto 2021, alle ore 18:47

Mi piace
1
0
Oppo anticipa le novità in fatto di carica wireless magnetica, a distanza ma non solo

Nel corso dell’evento “Smart Technology: Empowering Economy, Enriching Life”, organizzato in occasione del China International Smart Industry Expo 2021 in corso dal 23 al 26 Agosto, il brand Oppo del gruppo BBK Electronics ha svelato diverse innovazioni relative alle proprie tecnologie connettive, anche in funzione della ricarica. 

Sul piano più concreto, alcune esibizioni hanno permesso di apprezzare la ricarica rapida destinata, nelle auto, mentre si guida, a caricare i device compatibili in forma cablata (USB VOOC da 65 W) o meno (wireless VOOC da 40 W). Sul top gamma telefonico Find X3 e sullo smartwatch Watch 2, via app, arriva il controllo remoto dell’auto che, però, si “limita” ad accendere a distanza il condizionatore, o a far suonare il clacson magari per trovare l’auto in un grande parcheggio. Sempre sul Find X3 arriva anche la funzionalità della chiave digitale

Sul versante della ricarica, per fronteggiare quanto fatto da Apple con MagSafe, mutuando i risultati tecnici dell’assortimento MagDart della “cugina” Realme, Oppo ha presentato, per ora senza apparenti piani di una relativa produzione in massa, (anche) gli accessori per la ricarica magnetica MagVOOC.

Tra questi, vi è un powerbank da 4.500 mAh caricabile in due ore, in grado anche di caricare uno smartphone a 10 W via Type-C, sebbene il suo forte sia nel caricare i device compatibili con lo standard wireless Qi a 10W e quelli compatibili (presumibilmente proprietari) a 20W, facendo affidamento in questo caso su un sistema di allineamento magnetico. Oltre a questo, non è mancato un caricatore MagVOOC che, rispetto a Realme, separando la scheda principale dalla bobina del trasmettitore, riesce a essere più sottile, e a far a meno di una ventolina, posto che il calore non viene trasmesso allo smartphone dalla scheda principale: nel proprio stand, in tal senso, Oppo ha esibito un modello da 40W, in grado di caricare, a contatto magnetico, in 56 minuti, una batteria da 4.000 mAh, ma anche di supportare la classica ricarica wireless Qi (a 15W), e un esemplare da 20W di carica wireless magnetica che, in tema di carica wireless tradizionale (cioè Qi), arriva a 10 W. 

Portando avanti alcuni esperimenti rendicontati lo scorso Febbraio, Oppo ha concluso l’evento in bellezza, esibendo un prototipo di ricarica wireless a distanza, l’OPPO Air Charging, capace di trasferire 7.5W di potenza a svariati cm di distanza dal device compatibile bisognoso d’un rabbocco. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La ricarica wireless davvero senza contatto sarà l'innovazione maggiore: diverse società vi lavorano da tempo, ma chissà che la prima a renderla concreta e di massa non sia proprio Oppo o, comunque, un'azienda del gruppo BBK decisamente all'avanguardia nella tecnologia di ricarica, come dimostrato anche con i nuovi prodotti MagVOOC.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!