Iscriviti

Oppo Watch 2: ufficiale lo smartwatch con doppio processore e super autonomia

Animato sia dall'ultimo chip Qualcomm che da un SoC low power, e quindi con doppio sistema operativo, ha fatto il suo esordio il nuovo smartwatch Oppo Watch 2, capace di un'autonomia di 16 giorni, equipaggiato con eSIM, GPS, ed NFC.

Hi-Tech
Pubblicato il 27 luglio 2021, alle ore 19:18

Mi piace
5
0
Oppo Watch 2: ufficiale lo smartwatch con doppio processore e super autonomia

Conservando il design del primo modello, esteticamente ispirato agli stilemi estetici dell’Apple Watch, Oppo ha annunciato, partendo dal mercato cinese, il nuovo Oppo Watch 2, destinato ad arrivare anche in Europa, quasi sicuramente sotto l’egida del sistema operativo WearOS di Google.

Il nuovo Oppo Watch 2, impermeabile sino a 5 atmosfere, è stato allestito in 3 varianti visto che il modello da 42 mm di diametro è concepito sia in versione solo Bluetooth che anche con eSIM 4G, mentre il modello da 46 mm di diametro è solo in versione eSIM. Ambedue i modelli presentano un display AMOLED con curvatura iperboloide 3D su tutti i bordi e 60 Hz di refresh rate, due pulsanti laterali per interagire con l’interfaccia, che permette di variare la watchface anche in base al proprio outfit (grazie alla funzione AI Outfit 2.0), e cinturini traspiranti e comodi in fluoroelastomero.

Nell’Oppo Watch 2 da 42 mm (pesante 32 grammi), campeggia un display da 1,75 pollici risoluto a 430 x 372 pixel, con una densità di pixel per pollice pari a 326 PPI: differentemente, nel modello più grande e più pesante (35 grammi), la diagonale visiva, pur sempre con 326 PPI, sale a 1,91 pollici, con una risoluzione da 476 x 402 pixel.

Ancora in tema di hardware, attira l’attenzione la scelta (Ultra Dynamic Dual Engine) del costruttore di dotare il Watch 2 di due processori: lo Snapdragon Wear 4100 entra in gioco quando sono in esecuzione le app androidiane gestite da Android 8.1 rivestito dall’interfaccia ColorOS for Watch mentre, volendo risparmiare energia, si punta sul processore Apollo 4s di Ambiq (gestito dal sistema operativo RTOS), con la conseguenza che l’autonomia (comunque mai un problema stante la ricarica rapida VOOC 2.0 che regala un giorno d’uso in 10 minuti di rabbocco), pari a 4 giorni in modalità smart, in questo caso (Power Saver Mode) arriva anche a 16 giorni.

Tipico sportwatch, l’Oppo Watch 2 annovera il GPS e il cardiofrequenzimetro e, grazie ad essi, permette di monitorare un centinaio di attività sportive, ottenendo anche i feedback cardiaci 24h, la valutazione del sonno e dello stress, del pericolo di russamento, oltre alla stima della saturazione dell”ossigenazione del sangue (SpO2) e del livello di glucosio. Ovviamente, in join con lo smartphone via Bluetooth, ne riceve le notifiche mentre, ricorrendo al modulo NFC, è possibile usarlo per i pagamenti contactless.

In attesa delle vendite ufficiali, fissate per il 6 Agosto, è già possibile preordinare localmente il nuovo Oppo Watch 2, prezzato a 1.299 yuan, pressapoco 169 euro, per il modello solo Bluetooth da 42 mm: desiderando le versioni in grado di eseguire le telefonate da polso grazie all’eSIM, l’Oppo Watch 2 da 42 mm è venduto a 1.499 yuan, circa 195 euro, mentre il modello da 46 mm è prezzato a 1.999 yuan, intorno ai 260 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Interessante: il rivale TicWatch Pro di Mobvoi, per aumentare l'autonomia, usa la trovata del doppio display, con uno a bassissimo consumo energetico per l'uso da mero orologio mentre, in questo caso, si è optato per un doppio processore. Comunque sia, l'autonomia è davvero buone e se davvero arriverà con WearOS in Europa, si tratterà di un eccellente wearable tuttofare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!