Iscriviti

Mobvoi TicWatch Forbidden City Edition: ufficiale il nuovo smartwatch patrocinato da Xiaomi

Principiando dal mercato cinese, grazie al supporto di Xiaomi, arriva sul mercato (a inizio anno) il nuovo smartwatch della cinese Mobvoi che, in veste di TicWatch Forbidden City Edition, integra GPS, NFC, display AMOLED, e un assistente virtuale.

Hi-Tech
Pubblicato il 27 dicembre 2019, alle ore 09:51

Mi piace
9
0
Mobvoi TicWatch Forbidden City Edition: ufficiale il nuovo smartwatch patrocinato da Xiaomi

Ascolta questo articolo

Mobvoi Information Technology Company Limited, leader cinese nell’intelligenza artificiale e nei comandi vocali applicati all’elettronica di consumo, già nota per avanzati auricolari true wireless (come i recenti TicPods 2) e per apprezzati smartwatch (es. TicWatch Pro 4G), ha annunciato, grazie alla piattaforma di crowdfunging Youpin (di Xiaomi), il nuovo TicWatch Forbidden City Edition, degno complemento dello Xiaomi Mi Mix 3, anch’esso cadenzato in variante “Città Proibita”. 

Secondo la pagina disponibile online, il TicWatch Forbidden City Edition patrocinato da Xiaomi principia con un display AMOLED circolare, da 1.3 pollici che, risoluto a 360 x 360 pixel, occupa il 71% nello screen-to-body del frontale in vetro (antigraffio).

La cassa (42.8 mm di diametro per 12.7 mm di spessore), invece, pregiata sia come forgiatura che come incisioni, è in lega di acciaio inossidabile ad alte prestazioni (di tipo 316L), certificaa IP68 in tema di immunità ad acqua e polvere: i cinturini, realizzati con autentico cuoio conciato di vitello italiano, sono da 20 mm (con impatto sul peso, pari a 53.2 grammi) o 18 mm (48.5 grammi), disponibili nelle colorazioni verde o nero.

La scheda tecnica del wearable Mobvi TicWatch Forbidden City Edition di scuola Xiaomi comprende, sotto “il cofano”, un processore (ormai obsoleto e purtroppo energivoro) Wear 2100 di Qualcomm, messo in coppia con 512 MB di RAM e 4 GB di storage, comunque sufficienti per ospitare la musica, il sistema operativo Wear OS by Google, ed alcune applicazioni di messaggistica (QQ e WeChat, QQ), annotazioni (Keep) e streaming (Netease Cloud Music) preinstallate (con altre reperibili grazie al Wi-Fi n).

Grazie al Bluetooth 4.1 low energy, viene gestita l’interazione con gli smartphone Android (dal 5.1) e iOS (dal 10), da cui ricevere le notifiche mentre la coppia costituita da un localizzatore GPS a tre reti (A-GPS, BeiDou, Glonass) ed il cardiofrequenzimetro ottico sul polso, permettono di ottenere precisi feedback fisici sugli allenamenti sostenuti, senza doversi portare dietro lo smartphone. Dotato di un modulo NFC onde supportare i pagamenti a sfioramento,  il nuovo TicWatch di Mobvoi vanta un quadrante appositamente disegnato per la Forbidden City Edition con, in più, la possibilità di variarlo tramite i comandi vocali impartiti all’assistente AI implementato. 

La batteria, infine, è sostanziata in una capacità di 400 mAh che, a carica completa, dovrebbe consentire una giornata intera di operatività con anche il tracking cardiaco 24h. Attualmente, in attesa di vederlo esordire sui canonici importatori asiatici a beneficio dell’Occidente, il nuovo TicWatch Forbidden City Edition è prezzato a pressappoco 165 euro (ovvero a 1.299 yuan), con le prime spedizioni schedulate per il 31 Gennaio dell’anno venturo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il TicWatch Forbidden City Edition è, stilisticamente, molto curato e suggestivo, potendo anche contare su materiali di base di livello premium: le funzionalità smart sono piuttosto complete (anzi, i comandi vocali all'assistente virtuale sono un plus gradito), ed è apprezzabile anche la presenza di uno storage locale, del GPS, e di un display AMOLED. Tuttavia, si fa fatica a capire l'adozione di Wear 2100 al posto del 3100, e di un sistema operativo mai molto efficiente energeticamente parlando.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!