Iscriviti

Lenovo, DELL e HP annunciano nuovi notebook e PC per gamers e professionisti

Già svelate le proposte di MSI, Acer, Asus, e Razer, tocca ora ad HP, DELL e Lenovo calare i rispettivi assi nella manica, a suon di computer e portatili, con performance e soluzioni ad hoc per i più esigenti users, che siano gamers o professionisti.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 maggio 2021, alle ore 19:24

Mi piace
7
0
Lenovo, DELL e HP annunciano nuovi notebook e PC per gamers e professionisti

La lunga scia di annunci hardware destata dalle recenti presentazioni computazionali di Intel e Nvidia, dopo Asus, Acer, MSI, e Razer, fa segnare anche le proposte messe in campo, per gamers e professionisti, dalla cinese Lenovo e dalle statunitensi DELL ed HP. 

Lenovo ha aggiornato i notebook da game Legion 7i, Legion Pro i5 (nel taglio da 16 pollici )Legion 5i (nelle opzioni da 15,6 e 17″) in modo da approfittare delle novità Intel sì da poter beneficiare di add-on quali Thunderbolt 4, PCI-E 4.0, e Wi-Fi 6, oltre che di prestazioni, per gli esigenti videogame ad elevato framerate, paragonabili a quelle di un computer desktop, pur nell’ambito della preservata portabilità. Tutti i “nuovi” modelli sono accomunati dal bilanciamento dinamico (Legion AI Engine) tra prestazioni e prestazioni, dalle tastiere Truestrike, e dalla dissipazione termica Coldfront 3.0.

Nello specifico, il rinnovato Legion 7i monta sullo chassis in alluminio un display QHD a 16:10 con 165 Hz di refresh rate e Dolby Vision, beneficiato anche dalla funzione Nvidia G-Sync, in modo da potersi accordare alla perfezione con le GPU della medesima marca, in veste di GeForce RTX 3060 (6) / 3070 (8) / 3080 (16 GB di memoria riservata GDDR6). Ancora in termini multimediali spiccano la webcam HD e gli speaker stereo. La tastiera retroilluminata fa da scudo ai processori Intel H di 11a gen i7-11800H o i9-11980H: le opzioni di RAM DDR4 sono da 16 o 32 GB, mentre per lo storage è possibile ottenere un SSD ma max 2 TB o, con 32 GB di accelerazione Intel Optane, uno da max 1 TB. Attrezzato anche col Bluetooth 5.1, è provvisto di svariate porte, tra cui il jack da 3.5 mm, una HDMI 2.1, un paio di Thunderbolt 4, un poker di USB (3 delle quali Type-C). Simili al modello in questione, i Legion 5i Pro e Legion 5i integrano la nuova serie dei processori Intel sino all’ i7-11800H (compreso l’i7-11400H) e, quanto a GPU, pur partendo RTX 3070/3060, possono spingersi sino alle, fresche di presentazioni, grafiche 3050/3050 Ti: in questo caso, la RAM DDR4 prevede anche l’opzione apripista da 8 GB e lo storage SSD ha il suo massimale in 1 TB. Nel Lenovo Legion 5i, le scelte per processori, GPU e RAM, sono le stesse del modello Pro, lo storage SSD arriva sino a 2 TB mentre, quanto a display, l’iterazione da 15.6” arriva anche al QHD mentre quella da 17.3” prevede solo il FullHD.

Dopo quanto visto a inizio anno, l’americana DELL rimette mano ai portatili Latitude ed ai desktop Precision, indirizzati ai professionisti (anche grazie ai massimo 128 GB di RAM DDR4 3.200 MHz), mettendo a frutto i benefici (es. PCIe Gen 4) della nuova infornata Intel.

I nuovi notebook Latitude 5421 e 5521, attrezzati con webcam FullHD, guardano all’ecologia, usando materiali di recupero, come le bioplastiche e fibra di carbonio riciclati, ma anche alle performance, guidate dai nuovi processori Intel H di 11a gen (max i7-110850H), senza timore di restare al palo sul più bello (max 97 Whr di batteria) o temere gli esiti di un eccessivo stress hardware (stante la funzione Ai based Dell Optimizer che fornisce le prestazioni necessarie dopo aver appreso il modus operandi dell’utente). Tra le nuove workstation, il Precision 3450, in  uno chassis SFF (small form factor, cioè compatto), si indirizza ai nuovi processori anche octacore, sia Intel Core (max i9-11900) che Xeon (W-1390), con grafiche professionali messe a disposizione da AMD (Radeon Pro WX2100/WX3200) o Nvidia (Quadro P400/P620/P1000), risultando adatto alla modellazione 3D ed al CAD mentre il più grande Precision 3650, non a caso graziato con l’opzione per le Thunderbolt 4 e diverse porte USB 3.2 ad altissima velocità (20 Gb/sec), sfutta la maggior volumetria anche per concedersi più margine termico: ne conseguono, con tanto di miglioramento nel deep learning (Intel Deep Learning Boost), processori Intel Core anche da 125W, come l’i9-11900K, e Intel Xeon anche W-1390P, mentre l’opportunità di concedersi anche le Nvidia Quadro RTX 5000 apre la strada alla realtà virtuale e al rendering 3D in tempo reale

Anche Hewlett Packard non si è sottratta alla tenzione dei nuovi annunci hardware post Intel, comunicando d’aver realizzato, con materiali riciclati tra cui la plastica oceanica, e con energia da fonti sostenibili, nuovi laptop ZBook nello specifico concretizzatisi nei modelli Studio G8, Fury G8, Power G8. 

Lo ZBook Studio G8, equipaggiato con la serie H dei nuovi processori Intel di 11a gen e con schede grafiche Nvidia GeForce RTX 3080 o RTX A5000, punta a coinvolgere l’utente a 360°: i display DreamColor coprono il 100% sulla scala colore DCI-P3, sono validati dalla certificazione Pantone e supportano i 120 Hz di refresh rate, mentre l’audio beneficia sia della riduzione del rumore ambientale (es. lo sbattere delle porte, in un contesto di smart working) che il sound calibrato sulla propria impronta auricolare (HP Sound Calibration). La tastiera, retroilluminata a 16.8 milioni di colori, può essere configurata attraverso l’OMEN Gaming Hub che mette a disposizione anche l’opzione Undervolting che riduce il calore generato intervenendo sul consumo energetico dei processori. ZBook Fury G8 calibra il suo display DreamColor da 120 Hz con certificazione Pantone e tutela della privacy (Sure View Reflect) nelle diagonali da 17.3 o 15.6 pollici, risultando sempre molto sottile (26 vs 27 mm), senza che questo, però, ne comprometta la resistenza (MIL-STD 810H), le dotazioni (funzione di recupero via Tile, audio curato da Bang&Olufsen), e le performance (processori Intel H di 11a gen anche i9, GPU AMD Radeon Pro o Nvidia RTX A5000, max 128 GB di RAM e 8 TB di SSD PCie).

All’interno di uno chassis in alluminio sottoposto a test di resistenza militare, l’entry level del nuovo terzetto, ovvero lo ZBook Power G8, non sembra patire troppe rinunce, posto che il display può anche essere un 4K UHD: i processori di nuova edizione, anche i9 vPro, e le GPU Nvidia (max RTX A2000), affiancati da max 4 TB di SSD PCIe e 64 GB di RAM DDR4 formano il quadro d’un sistema VR Ready che, nelle videoconferenze, mette a disposizione una webcam 720p, senza rinunciare alle nuove porte Thunderbolt 4 sotto Type-C e all’internet anche cablato dell’Ethernet

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Molti dei gaming notebook visti anche in questo recap potrebbero essere usati, viste le potenze in dotazione, e gli accorgimenti per prestazioni equilibrate, smaltimento termico e contenimento dei consumi, anche in un contesto professionale, andando quindi a competere con le soluzioni ad hoc di HP e DELL: d'altronde i casi di computer - notebook dal look esteso sono sempre più rari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!