Iscriviti

Nuovi notebook per gamers (e non solo) da Acer, MSI e Razer

Come facile a prevedersi, gli annunci eseguiti da Intel e Nvidia hanno acceso le ceneri di un vero e proprio incendio hardware, per lo più sul versante videoludico, cui si aggiungono le novità appena comunicate da brand del calibro di Razer, MSI e Acer.

Hi-Tech
Pubblicato il 13 maggio 2021, alle ore 19:25

Mi piace
8
0
Nuovi notebook per gamers (e non solo) da Acer, MSI e Razer

Continuano gli annunci hardware, da parte dei più noti assemblatori di laptop, pronti a cogliere le occasioni dei nuovi processori Intel e, in alcuni casi, delle recenti proposte di Nvidia. Oltre ad Asus, che ha già calato sul tavolo i suoi assi, in quota notebook TUF e RoG, anche Acer, Razer e ed MSI non si sono fatte mancare delle proposte, pronte a guerreggiare nelle prossime settimane con analoghe offerte da parte di HP, Lenovo e DELL.

Nei prossimi giorni, settimane, mesi, saranno molte altre le proposte nel settore dell’elaborazione portable a scendere in campo, senza lasciar soli i competitor di questi giorni: intanto, è possibile approfondità quanto comunicato da alcuni celebri brand del settore gaming-videoludico a tema Windows

Le proposte di Acer

Le aggiornate proposte di Acer partono dal sottile (19,9 mm ) Predator Triton 300 con display FullHD da 360 Hz o QHD da 165 Hz fronteggiato da una tastiera retroilluminata quadrizone RGB che, nel suo perimetro, colloca un poker di USB (una Type-C), DisplayPort 1.4, HDMI 2.1, oltre a una coppia di speaker stereo. Mosso dai nuovi Intel 11a gen serie H (grazie ai quali si ha il Wi-Fi ax/6, in alternativa alla connettività cablata della scheda Ethernet Killer E2600G) con un clock massimo da 4.6 GHz (nell’ i7-11800H), affiancati a GPU discrete Nvidia GeForce sino alla RTX 3080, trae sollievo dal calore generato grazie al sistema AeroBlade 3D di 5a gen, gratificando multimedialmente anche mediante gli altoparlanti con surround (DTS X: Ultra). Simile, il “cugino” Predator Helios 300 condivide col precedente modello le opzioni per il display, la sonorità (DTS: X Ultra), la RAM DDR4 sino a 32 GB massimi e, ovviamente, i processori Tiger Lake-H di Intel: lo storage SSD arriva a 2 TB di punta, la GPU tocca il clou con la GeForce RTX 3070, e nel modello grande da 17.3”, lo smaltimento termico per CPU/GPU beneficia pure del sistema Acer Vortex Flow. Non mancano le connettività Thunderbolt 4, Wi-Fi 6, HDMI 2.1, ed Ethernet (Intel Killer E2600): da segnalare che, nel device in oggetto, tra i tasti a forma concava, v’è quello Turbo che, premuto, attiva all’istante l’overclocking

Completo sul versante porte, ove annovera una Thunderbolt 4, tre USB 3.2, una HDMI 2.1, una RJ45 per l’Ethernet, il rinnovato Acer Nitro 5, prevede una misura più grande (17.3”) e una più piccola (15.6”), con display reattivi (3 ms) da 165 Hz, tastiera dal feedback immediato (corsa da 1.6 mm) con retroilluminazione RGB a 4 zone. Ispirato tecnicamente all’Helios 300, con conseguente GPU max GeForce RTX 3070, Intel 11a gen serie H, tra le varie configurazioni preventivate ne annovererà anche con due corposi (1 TB) storage SSD M.2 in Raid 0.

Le proposte di Razer

Da Razer arriva il nuovo gaming laptop Blade 15 Advanced (355 x 235 x 15.8 mm, per 1.99 kg), con un telaio in nero alluminio anodizzato, ad eccezione del retromonitor, col logo retroilluminato di verde: in merito all’area visiva, sormontata da una webcam 1080p con autenticazione Hello via infrarossi, vengono adottati pannelli LCD IPS FullHD (360 Hz, 100% sRGB, 2 ms o anti-riflesso, 240 Hz, 100% DCI-P3, G-Sync, 2.5 ms) od OLED 4K (touch, 100% DCI-P3, 1 ms) da 15.6 pollici. 

La tastiera, retroilluminata a singolo tasto (a isola), con touchpad rivestito in vetro e anti-ghosting proprietario, sormonta il corpo macchina, al cui interno scendono in campo i processori, coadiuvati dalla grafica integrata Iris Xe, Intel i7-11800H o i9-11900H, con massimo 32 GB di RAM DDR4 3200 MHz e 1 TB su SSD M.2 NVMe con interfaccia PCIe 4.0. Necessitando di maggior potenza grafica, come pure del ray tracing, si può aggiungere, con tanto di 6 od 8 GB di memoria GDDR6 riservata, una GPU dedicata, a scelta tra le GeForce RTX 3060/3070/3080 di Nvidia: sempre in ambito multimediale, si segnala una coppia di speaker abilitati al THX Spatial Audio

Non mancano le connettività senza fili, col Blade 15 Advanced che si concede sia il Bluetooth 5.2 che il Wi-Fi 6/ax: sul versante perimetrico, il jack da 3.5 mm, una HDMI 2.1, due USB Type-C con Thunderbolt 4, un lettore di schede mnemoniche SD, e una tripletta di USB 3.2 Type-C di 2a gen, formano l’assortimento di porte per l’espandibilità. Di base, ogni allestimento ha il sistema operativo Windows 10 Home, una batteria da 65Wh e (tranne quelli entry-level) anche uno slot in cui poter aggiungere un ulteriore SSD M.2.

MSI non sta a guardare

MSI, fatto salvo il design elaborato delle sue proposte, ha ufficializzato nuovi notebook per creativi e gamers, con il 30% in media di prestazioni guadagnate, grazie ai nuovi processori Intel serie H di 11a gen, aggiornati anche nelle ultime connettività Wi-Fi 6E, Thunderbolt 4 e PCIe Gen4. Partendo dai professionisti, il Creator Z16 omaggia il suo esile telaio di alluminio fresato CNC nella nuance Lunar Grey di un display panoramico (16:10) True Pixel che può arrivare anche al QHD+ con 120 Hz di refresh rate e la gamma cromatica DCI-P3 coperta al 100%: al suo interno, il sistema di smaltimento termico MSI Cooler Boost si occupa di gestire ventole le cui pale sono spesse appena 0.1 mm. In versione light, tale laptop arriverà anche nelle vesti del Creator M16 che, pur mantenendo il display True Pixel QHD+ da 16 pollici, non si spingerà oltre il processore i7 con le grafiche dedicate RTX 3050/Ti di Nvidia. Un refresh non è mancato nemmeno per il Creator 17 nel cui chassis sabbiato in allumino totalmente nero si celano processori anche i9 e GPU anche RTX 3080: fornito da AUO, il suo display AMOLED da 17.3 pollici promette 1000 nits di luminosità con retroilluminazione via Mini LED.

Passando ai gamers, i GP76/66 Leopard (26 mm per 2,9 kg vs 23,4 mm per 2.38 kg) prevedono sia la connettività cablata che quella wireless 6E, oltre a schermi FullHD o QHD (165 Hz) da 17.3 pollici (nel primo modello) o da 15.6 (nel secondo): a parte questo, i processori Intel H di 11a non vanno oltre l’i7 e la GPU Nvidia GeForce si spinge sino alla RTX 3070 con tanto di 8 GB di memoria dedicata: la RAM DDR4-3200 è espandibile fino a 64 GB via due banchi, mentre lo storage SSD M.2 prevede due slot (di cui uno PCIe 3.0 e l’altro 4.0). Dalla matita del designer digitale Maarten Verhoeven arrivano i Pulse GL66 (2.1 kg) e GL76 (2.4 kg per 24 mm), che contemplano display da 165 o 144 Hz di refresh rate, rispettivamente da 15.6 o 17.3 pollici: anche la digitazione risulta comoda grazie al tastierino numerico dedicato e ben distinto, mentre la potenza elaborativa fa conto su processori sino all’i7, con GPU Nvidia RTX 3060/3050 Ti.

All’interno degli upgrade (es. con GeForce RTX 3080 il cui TGP si spinge a 165W) concessi ai GE76/66 Raider, contrassegnati da pannelli FullHD da 360 Hz o QHD da 240 Hz, i bollenti spiriti son tenuti a bada dalla tecnologia Cooler Boost 5. Sottili (intorno ai 20 mm), per audiofili (stanti gli speaker Dynaudio), i GS76/66 Stealth possono fregiarsi di processori di 11a gen serie H sino all’i9 Intel Core 11000, con le GPU Nvidia che prevedono le RTX 3060/3070/3080: il modello di maggior dimensioni cela nel suo chassis silver uno schermo anche QHD da 240 Hz e una batteria monstre da 99,9 Wh. Direttamente dal videogame Romance of the Three Kingdoms arriva il disegnatore Tsuyoshi Nagano cui si deve la personalizzazione dell’apripista GF Katana series (GF76 e GF66), coadiuvata dalle grafiche Nvidia GeForce RTX 3060 in appoggio ai processori i7 delle ultime release Intel H di 11a gen, con tastierino numerico concesso in dote anche nel modello FullHD (144 Hz) da 15.6”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, non si può dire che il segmento del gaming ruoti solo attorno ai computer desktop, alle consolle, o alle suite per la realtà virtuale: anche i notebook sono sempre più utilizzati nel segmento, essendo anche molto pratici e, molto spesso, più accattivanti esteticamente. Gli scrigni del desiderio gaming portable ora possono contare su nuove proposte di MSI, Razer, Acer e, a giudicare dal "mattino", ne vedremo ancora delle belle!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!