Iscriviti

I più bei (ed utili) regali hi-tech per la festa del papà edizione 2018

Tra una settimana si celebra la festa del papà e, quindi, è opportuno attrezzarsi per tempo per fare un regalo al proprio genitore, in modo da potergli dimostrare il vostro affetto, attraverso l'attenzione a quelle che, ormai, sono le esigenze del papà moderno

Hi-Tech
Pubblicato il 11 marzo 2018, alle ore 12:41

Mi piace
15
0
I più bei (ed utili) regali hi-tech per la festa del papà edizione 2018

Il 19 Marzo ricorre, come ogni anno, la festa del papà ed è il momento, quindi, di organizzarsi per fare al proprio eroe quotidiano un piccolo regalo che testimoni l’affetto per la figura che ci ha sempre fatto da guida, nella crescita e nella vita da adulti. Anche il mondo della tecnologia si presta allo scopo, grazie ad un ampio assordimento di gadget che possono semplificare non poco la vita al festeggiato.

Quando si tratta di tecnologia, oggi giorno, è impossibile non prendere in considerazione uno smartphone. Allo scorso MWC 2018 se ne sono visti almeno un terzetto dedicati all’utenza senior che potrebbero essere adatti per la festa del papà: l’Emporia Smart 2 è un vero e proprio smartphone al quale è stata applicata un’interfaccia più chiara e leggibile, oltre ad un pulsante SOS, alternativo al Doro 8035 nel quale – invece – è inserita anche la feature “in-call boost” per aumentare l’audio durante le chiamate e la possibilità di accedere al telefono da remoto. Al limite del feature phone, invece, è il Doro 7060 che, pur dotato di 4G e Wi-Fi, si distingue per l’essere un telefono a conchiglia con tasti grandi (e volume amplificato).

Benché i modelli citati siano dotati di una buona autonomia, è bene provvedere ad un bel powerbank che, all’occorrenza, fornisca quell’energia in più per poter fare una telefonata o inviare un messaggio importante. Una scelta molto valida è quella dell’Aukey 5000 mAh, un elegante cilindrino che, in ragione della sua elevata efficienza energetica (85%), mette a disposizione almeno 4000 mAh reali, ricaricandosi in 2 ore e mezza – a 2A -attraverso la porta micro USB, ed erogando a sua volta energia a 5V/2 A tramite la porta USB. 

Un altro elemento di corredo allo smartphone che, tuttavia, può migliorare anche la sicurezza quando si è alla guida è la cover Magnet Ring: trasparente, tranne i bordi neri, protegge il telefono e aiuta a tenerlo saldamente in mano sia tramite la texture sul retro che tramite un anello (con rotazione a 360°). Sempre sul retro, ha una placchetta circolare metallica che fa pendant con il supporto magnetico che va agganciato al bocchettone della presa d’aria, sulla plancia: in questo modo, il telefono vi rimarrà ancorato e, tramite il vivavoce, sarà possibile rispondere alle telefonate senza distogliere gli occhi dalla strada.

Da Cittatrend, invece, arriva un gadget che può venire in aiuto del papà smemorato che, magari, tende a dimenticare a casa il telefono, o le chiavi dell’auto, preso dallo stress della quotidianità, o dall’avanzare dell’età. Si tratta di un “key finder” composito in cui il localizzatore Bluetooth va messo nell’oggetto da monitorare (il portafogli, il portachiavi, la borsa dell’ufficio, etc) mentre l’operazione di “recupero” verrà gestita da una sorta di piccolo totem: allorché ci si renderà conto di non trovare una delle cose “presidiate”, basterà premere sulla centralina il simbolo corrispondente al localizzatore usato per quell’oggetto, e quest’ultimo inizierà a suonare in modo da farsi reperire. 

Quando si raggiunge una certa età, è molto importante tenere a bada lo stress, e fare anche molto movimento. Nel primo caso può essere di aiuto un’app gratuita, per Android e iOS, Atooma, che permette di automatizzare diverse routine: ad esempio, può ricordare di prendere l’ombrello se è prevista pioggia, mandare un sms automatico se si torna a casa in ritardo, attivare i comandi vocali e la lettura audio di mail e messaggi mentre si è in auto, o il silenzioso quando si entra in ufficio, etc. Nel caso del tenersi in forma, benché gli smartphone possano offrire il loro contributo, è meglio utilizzare un hardware ad hoc: di recente VSP Global ha messo in commercio degli occhiali smart – i Level – che, dotati di normali lenti, si occupano di fare da contapassi, rilevando i passi fatti e le calorie briciate, in modo da far guadagnare una moneta virtuale con la quale è possibile riscattare delle visite. 

Meglio ancora uno smartwatch. Xiaomi, sul finire dello scorso anno, ha commercializzato l’Amazfit Smartwatch 2, realizzato in materiali resistenti (acciaio 316L, fibra di carbonio, vetro zaffiro) e nobili (cinturini in pelle), che offre un’ottima autonomia, sia che lo si usi per visualizzare le notifiche, che per tracciare – col GPS – i progressi in 11 attività sportive. Non manca il rilevamento continuo del battito cardiaco, con l’indicazione di quant’ossigeno sia stato consumato al minuto, ed è possibile sia effettuare pagamenti contactless con Alipay che controllare gli elettrodomestici smart compatibili con la piattaforma IoT Mi Home. 

Infine, un gadget per i papà che, però, terrà riunita tutta la famiglia. Si tratta dell’ultima versione del box Nvidia Shield TV capace di rendere smart la TV del salotto in modo che, tramite il telecomando (ed i comandi vocali), si possano cercare i propri film e serie tv preferite su Infinity, Netflix, Chili TV, Prime Video, YouTube (anche i filmati a 360°), e sfidare i pargoli con i vari giochi presenti nel catalogo (tratti da fonti come Android, GeForce Now, e GameStream) ricorrendo ai controller esterni (come fosse una consolle). Grazie al supporto integrato verso il ChromeCast di Google, sarà possibile proiettare direttamente sulla tv le foto ed i video registrati, magari quelli della recita scolastica appena ripresa. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai bisogna tener conto dell'evoluzione sociale, e di quella tecnologica: i papà di oggi vanno in pensione molto più tardi, e - quindi - la tecnologia può dar loro una mano al lavoro, nello scaricare lo stress, e nel tenersi in forma. Restano centrali anche i momenti collettivi per il pater familias, come le chiacchierate sul divano mentre si guarda qualcosa tutti insieme: spero, quindi, con tale mini-rassegna, d'aver contemplato la maggior parte delle esigenze che vi permetteranno di far felici i vostri papà.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!