Iscriviti

Huawei MateBook 13 e 14 2020: ipotizzate le schede tecniche in vista del MWC 2020

Fresca di presentazioni hardware anche per quel che concerne il mercato nostrano, il colosso cinese Huawei non perde tempo e, anzi, prepara l'assortimento di dispositivi da portare a Barcellona in vista del MWC 2020 con una probabile coppia di notebook premium

Hi-Tech
Pubblicato il 4 febbraio 2020, alle ore 01:39

Mi piace
6
0
Huawei MateBook 13 e 14 2020: ipotizzate le schede tecniche in vista del MWC 2020

Nei giorni scorsi, Huawei ha annunciato l’arrivo in Italia dei portatili MateBook D da 14 e 15 pollici, del Matebook X Pro del 2019, oltre che del wearable Band 4 Pro: a quanto pare, però, il colosso tecnologico acquartierato nello Shenzhen non intende in alcun modo dormire sugli allori e, anzi, per solleticare un settore in timida ripresa, avrebbe in cantiere di portare al prossimo MWC 2020 di Barcellona una nuova doppietta di portatili di fascia alta, i Matebook 13 e 14 2020, le cui schede tecniche (non confermate ed al netto dei prezzi) sarebbero appena apparse sul social asiatico Cina Weibo, ad opera del leaker DigitalChatStation.

MateBook 13 2020 è accreditato di dimensioni degne d’un ultrabook, con uno chassis sia ultrasottile (14.9 mm) che molto leggero (1.32 kg) circondato da un buon array di porte, tra cui un jack da 3.5 mm e due USB Type-C: una volta spalancato, il terminale esibirebbe da una parte un display IPS da 13 pollici con risoluzione 2K (quindi da 2160 x 1440 pixel) in grado di occupare, con formato 3:2, l’88% della superficie disponibile grazie a cornici spesse appena 4.4 mm e, dall’altra, una tastiera con – al suo interno, mimetizzato nel tasto Power On – uno scanner per le impronte digitali.

Raffreddato da una coppia di ventole Shark-Fin, a motorizzare il terminale in oggetto, dal punto di vista elaborativo, dovrebbero esserci dei processori Intel di 10a generazione, a scelta tra l’intermedio i5-10210U e il verticistico i7-10510U, ambedue accoppiati con la scheda grafica dedicata MX250 di Nvidia. Presenti i tagli di RAM (DDR3) da 8 e 16 GB, lo storage si sostanzierebbe nel capiente ammontare da 512 GB di archiviazione in forma di veloce SSD PCIe. Sul versante dell’autonomia, invece, sarebbe accreditata come integrata una batteria da 41.7Wh, beneficiata dalla ricarica rapida a 65W

Accomunato al precedente modello dalle scelte computazionali e mnemoniche, oltre che di sicurezza, il più grande (15.9 mm d spessore per 1.53 kg di peso) MateBook 14 2020 si presenterebbe con un pannello LCD IPS da 14 pollici, sempre 2K, ma esteso sul 90% dello screen-to-body.

A dissipare il calore sarebbe presente una sola ventola, mentre l’array delle porte disporrebbe di uno schieramento differente, con il jack audio affiancato dall’HDMI, oltre che da 2 porte USB, di cui una sola Type-C ed una normale 2.0. Anche in ambito autonomistico, vi sarebbero dei cambiamenti, essendo stata avvistata una batteria più capiente, da 56Wh, per fortuna ugualmente beneficiata dalla ricarica rapida a 65W. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo positivo che i precedenti MateBook, davvero ben realizzati, siano arrivati ufficialmente in Italia senza dover passare per i canali degli importatori asiatici, a volte difficoltosi quanto a garanzie e resi: a questo punto, è lecito attendersi che lo stesso possa accadere anche per i i nuovi MateBook 13 e 14 2020, con una scheda tecnica che, in caso di validazione in sede di kermesse, rappresenterebbe un deciso innalzamento dell'asticella qualitativa per quel che concerne i portatili di fascia premium.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!