Iscriviti

HP ProBook 445R G6 e 455R G6: a Giugno i nuovi portatili aziendali con APU Ryzen di 2° generazione

Ancora HP al centro dell'attenzione, per quanto riguarda la produttività informatica: questa volta è il turno dei portatili aziendali ProBook 445R G6 e 455R G6 essere presentati con, rispetto ai modelli di fine Gennaio, processori AMD Ryzen di 2° generazione.

Hi-Tech
Pubblicato il 25 marzo 2019, alle ore 12:30

Mi piace
6
0
HP ProBook 445R G6 e 455R G6: a Giugno i nuovi portatili aziendali con APU Ryzen di 2° generazione

Proseguono le presentazioni hardware, in casa Hewlett Packard, con il produttore americano di hardware che, dopo il suo visore per la realtà mista, i convertibili per l’utenza mainstream, ed i portatili di fascia alta, ha presentato anche i nuovi portatili professionali HP ProBook 445R G6 e 455R G6.

Versione aggiornata dei modelli di fine Gennaio, ma in arrivo solo in tempo per l’estate (verso Giugno), i nuovi HP ProBook 445R G6 (spesso 18 mm, con 1.6 kg di peso) e 455R G6 (19 mm di spessore, per 2 kg di peso) – dal punto di vista stilistico, delle porte, e della resistenza generale (attestata dalla certificazione MIL-STD 810G) – risultano invariati. 

Anche la sicurezza è la stessa dei predecessori, e cioè basata sulla funzione di sandboxing Sure Click quando si naviga (per evitare furto di dati o contagi virali tramite siti compromessi), sulla suite BIOSphere di 4° generazione per un avvio sicuro (con protezione del firmware anche da cancellazioni accidentali), sullo scanner per le impronte digitali, e sulla webcam con infrarossi (affiancata a quella tradizionale HD da 720p) per la scansione del volto compatibile con il sistema Hello di Windows (Home o Pro, a 64 bit). 

Per competere al meglio con l’economica serie U dei processori Whisky Lake di Intel, anche a livello prestazionale oltre che di prezzo, il costruttore ha impiegato – nei ProBook 445R G6 e 455R G6 – le APU AMD Zen di seconda generazione, ovvero le Ryzen 3 3200U (con GPU Radeon Vega 3) e Ryzen 5 3500U (invece con scheda grafica Radeon Vega 8), considerate del 10% più performanti delle attuali Ryzen 3 2200U e Ryzen 5 2500U: la RAM (DDR4-2400) arriva sino a 16 GB, tramite due slot facilmente accessibili, mentre lo storage può andare da un SSD M.2 di 128 GB ad un HDD da 1 TB (a 5.400 rpm), passando per gli intermedi HDD da 500 GB (a 7.200 rpm) e gli SSD PCIe M.2 da 256/512 GB.

I display, rispettivamente da 14 e 15.6 pollici, sono sia in versione IPS che SVA (contrasti elevati senza deterioramento sugli angoli di visuale), FullHD o HD, ma sempre con luminosità massima da 220cd / m². Anche la soluzione per il fast charge, che garantisce il ripristino energetico del 50% in appena mezzora, accomuna ambedue i modelli di laptop per aziende di HP, rappresentati dai ProBook 445R G6 e 455R G6. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In effetti, con i modelli in questione già annunciati a fine Gennaio, non avrebbe avuto senso stravolgere qualcosa di già valido: certo, la tecnologia non aspetta nessuno e progredisce in modo impressionante, e così gli ancor recenti ProBook 445R G6 e 455R G6 hanno dovuto aggiornare i rispettivi processori, adottando le soluzioni AMD dei Ryzen di 2° generazione, più veloci delle precedenti ma, per un uso medio, non al punto da spingere ad un ulteriore rinnovo dell'hardware aziendale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!