Iscriviti

Fitbit: la nuova line-up dei wearable californiani ha più funzioni e costa meno

La californiana Fitbit, col proposito di migliorare il suo market share nel settore dei wearable, ha annunciato una nuova linea di indossabili da polso, rappresentata da uno smartwatch, due fitness tracker, ed un orologio intelligente destinato ai bambini.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 marzo 2019, alle ore 09:33

Mi piace
8
0
Fitbit: la nuova line-up dei wearable californiani ha più funzioni e costa meno

Secondo le ultime ricerche di mercato (International Data Corporation) relative al 2018, il settore dei gadget indossabili è in crescita (+31.4%), con gran parte del mercato (27.4%) nelle mani di Apple, e di Xiaomi (che ha migliorato le sue prestazioni del 43.3% rispetto al 2017). Fitbit, colosso americano del wearable, onde scompaginare gli equilibri del settore, ha annunciato diversi nuovi dispositivi

Il primo device è il Fitbit Versa Lite, somigliante al Versa normale, ma con qualche peculiarità in meno, onde renderne il prezzo più accessibile (159.99 euro, nelle colorazioni Blue Marina, Lilla, Mulberry, e White). Rimangono l’impermeabilità (sino a 5 atmosfere), sebbene venga meno il computo delle vasche fatte, l’autonomia di 4 giorni, le notifiche da smartphone, il cardiofrequenzimetro PurePulse per il rilevamento 24/7 della frequenza cardiaca e del tasso di ossigeno nel sangue, ed il monitoraggio del sonno. Tuttavia, sparisce la gestione musicale (niente pulsante del volume o memoria locale), il rilevamento delle arrampicate o dei piani saliti, l’allenatore a schermo (Fitbit Coach), ed il modulo NFC per i pagamenti contactless. 

In sostituzione dei precedenti fitness tracker (Alta, Zip, Flex 2), espunti dal listino, arrivano (come già anticipato dal programma “Fitbit Health Solutions“) i nuovi Inspire, standard  (colorazioni sangria o nero) ed HR (quindi accessoriato di un cardiofrequenzimetro, nelle nuance lilla, bianco, o nero), con 5 giorni di autonomia, la possibilità di essere staccati dal cinturino – intercambiabile – e agganciati (solo nel primo modello) via clip agli abiti, registrando il sonno, e le attività (con le celebrazioni degli obiettivi raggiunti), i cui dati – secondo l’interfaccia adottata – saranno visibili sul touchscreen, assieme al cronometro, al timer, ed al promemoria anti-sedentarietà. Il Fitbit Inspire normale è il più economico della nuova line-up, con i suoi 69.99 euro, mentre la variante HR arriva a 99.99 euro.

Infine, Fitbit Ace 2 è la smartband destinata ai più piccoli (dai 6 anni), come deducibile anche dai vari cinturini colorati siliconici (da 24.99 a 29.99 euro cadauno) che amplieranno le possibilità di scelta estetiche, di base impostate sulle combinazioni blu notte / giallo limone e anguria / verde acqua.

La struttura è impermeabile, mentre la cornice attorno al display lo protegge dagli urti: in termini funzionali i bambini saranno coinvolti nel fare esercizio, monitorato dai genitori che avranno creato un profilo famiglia nell’app Fitbit rinnovata (più semplice, anche con consigli e informazioni), tramite i nuovi quadranti animati, e un sistema di 11 sfide motivanti. Rispetto agli altri indossabili sin qui visti, in commercio da questo Marzo sia online che nei negozi fisici, l’Ace 2 arriverà per l’estate, al prezzo di 69.99 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo interessante l'idea di Fitbit di presentare una nuova linea di device indossabili, migliorati nelle funzionalità e più accessibili dal punto di vista economico: in genere, si tratta di quei piccoli accorgimenti che consentono di ottenere buoni risultati con un minimo sforzo. Sarà così anche in questo caso? Al prossimo dossier di IDC l'ardua sentenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!