Iscriviti

Wanda Nara denunciata per aver pubblicizzato prodotti di bellezza usando le foto delle figlie minorenni

Con un esposto pubblicato sul sito "Adnkronos", il Codacons ha annunciato di aver querelato Wanda Nara per aver pubblicizzato alcuni prodotti di bellezza usando le foto delle sue figlie minorenni.

Gossip
Pubblicato il 26 giugno 2020, alle ore 09:42

Mi piace
4
0
Wanda Nara denunciata per aver pubblicizzato prodotti di bellezza usando le foto delle figlie minorenni

La showgirl argentina Wanda Nara è stata l’opinionista femminile della quarta edizione del “Grande Fratello Vip”, affiancando in questo ruolo il cantante Pupo. Per molti però la moglie di Mauro Icardi non si è mai ambientata del tutto negli studi di Cinecittà e l’emergenza Coronavirus, che l’ha costretta a non presentarsi in diretta, ha peggiorato le cose.

Come svelato da Alfonso Signorini, si è deciso di non confermare Wanda Nara per la prossima edizione del “GF Vip”. Al suo posto circolano i nomi di Loredana Lecciso, Adriana Volpe, Antonella Elia e Giulia De Lellis, con quest’ultima che al momento sembra essere la preferita di Alfonso Signorini.

Nuovi grattacapi per Wanda Nara

Dopo essere stata attaccata da un suo fan argentino per aver chiesto soldi per partecipare a una sua diretta Instagram, per l’agente di calcio i guai non si fermano qui. Il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa) ha deciso di denunciare Wanda Nara per aver utilizzato foto e video delle loro figlie minori con il solo scopo di pubblicizzare marchi di bellezza.

Nell’esposto del Codacons, pubblicato sul sito “Adnkronos“, si legge: “Sulla pagina Instagram di Wanda Nara sono state diffuse foto in cui bambini vengono utilizzati per pubblicizzare un brand con pose e atteggiamenti idonei a ledere l’immagine del minore ed il sentimento dei minori che vedono tali foto. […] si veicola l’identità e l’intimità di un bambino in tenera età e lo si fa attribuendo ad un viso di bambina il corpo di una donna”.

Per l’associazione, questa moda di utilizzare i bambini per pubblicizzare prodotti, dei quali loro non sono in grado di conoscere e controllare il livello di affidabilità, sta diventando sempre più frequente e stanno facendo di tutto per bloccare questo fenomeno alla nascita.

Infatti il Codacons, in passato, ha denunciato anche la coppia formata dal rapper Fedez e l’influencer Chiara Ferragni per aver utilizzato il volto di Leone per scopi pubblicitari. Ma i problemi con l’associazione per la coppia non si sono fermati solamente al loro primogenito, in quanto anche Fedez ha avuto problemi con il Codacons.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Oltre a dare la colpa agli influencer, bisognerebbe iniziare a dare alcune responsabilità anche ai marchi, che acconsentono ad usare volti di minorenni per attirare l'attenzione. Ovviamente, anche i vip che accettano questa proposta fanno un passo sbagliato, ma il problema, purtroppo, non si ferma solamente a loro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!