Iscriviti

Maurizio Costanzo: così combatte la paura del Coronavirus. Le raccomandazioni di Maria De Filippi

Maurizio Costanzo rivela come sta affrontando il periodo di quarantena imposto per l'emergenza Coronavirus: ecco le sue dichiarazioni rilasciate sulla rivista "Chi".

Gossip
Pubblicato il 24 marzo 2020, alle ore 09:18

Mi piace
4
0
Maurizio Costanzo: così combatte la paura del Coronavirus. Le raccomandazioni di Maria De Filippi

L’emergenza Coronavirus sta facendo traballare anche il mondo dello spettacolo: dopo svariate sospensioni di programmi, sono giunte notizie di positività al virus di alcuni presentatori, come ad esempio Piero Chiambretti che, purtroppo, a seguito di un contagio ha perso la mamma.

La quarantena, unico sistema al momento per non diffondere il virus, sta mettendo a dura prova i cittadini italiani, tra cui Maurizio Costanzo che spiega come affronta questo nuovo stile di vita. Il noto presentatore e giornalista Mediaset, nonché marito di Maria De Filippi, ecco che racconta il suo metodo infallibile per resistere alla dura prova di isolamento: “La noia, nel mio caso, è persino peggio del coronavirus“, spiega Costanzo in collegamento telefonico con un giornalista del settimanale “Chi”, diretto da Alfonso Signorini.

Coronavirus, la parola a Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo – come afferma lui stesso – non vuole fermarsi per non rischiare di cadere in depressione, ma senza sottovalutare la situazione e adottando tutte le norme di sicurezza necessarie. Il suo programma “L’Intervista” è una delle poche trasmissioni a resistere ai tagli impietosi del palinsesto: “È umano aver paura, ma io per natura sono fatalista. Continuo a lavorare rispettando tutte le misure di sicurezze necessarie ed esco di casa solo per andare in ufficio. È davvero un brutto periodo“, ammette.

Costanzo, poi, ricorda altri tempi difficili come quando dilagò l’influenza asiatica o il colera a Napoli, anche se giudica questo che stiamo vivendo “il periodo peggiore”, per questo si trova in perfetto accordo con le misure addottate da Conte, conscio del fatto che molta gente prima di questa stretta, non si rendeva conto della gravità di creare assembramenti e continuava ad uscire beatamente: “Ho visto le immagini di Campo de’ Fiori, piena zeppa di gente. Eppure, anche senza ordinanza, eravamo invitati a evitare ammassamenti“.

Coronavirus, le raccomandazioni di Maria De Filippi e il commento su Matteo Salvini

Non si trova, però, d’accordo con la chiusura totale che vorrebbe Salvini, in quanto giudica questa misura esagerata e potrebbe portarci ad un disastro economico: “Dobbiamo cercare di non esagerare visto che da questa situazione ne usciremo, economicamente parlando, a pezzi“. Il giornalista gli fa notare che la Cnn ha mandato in onda un servizio in cui accusa l’Italia di essere il focolaio del Covid-19. Costanzo risponde di non essere sorpreso da ciò: “In fondo non è la prima volta che veniamo bersagliati dagli altri Paesi. Ora vediamo se Trump smetterà di minimizzare l’emergenza“.

Una nota di ottimismo spinge Maurizio Costanzo a constatare che questo periodo potrebbe far riscoprire valori perduti: “Mi chiedo solo cosa ne sarà di tutte quelle coppie, abituate a star fuori per lavoro, una volta che l’emergenza rientrerà. Speriamo non intasino i tribunali“, conclude ironicamente Costanzo.

Anche Maria De Filippi è molto apprensiva in questo momento con lui: “Mi raccomanda di stare attento, ma non creda: anche lei continua a lavorare“. Infine si dichiara un po’ deluso dalla sospensione del suo programma in Rai, anche se pensa sia stata una scelta necessaria. “L’intervista” su Mediaset va ancora in onda perché erano state registrate un paio di puntate una quindicina di giorni fa: “In questi giorni avremmo dovuto registrarne altre, ma stiamo capendo come fare“, ha poi concluso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Una mente sempre sul pezzo quella di Maurizio Costanzo che continua a svolgere il suo lavoro con il massimo dell'impegno, della serietà e dell'energia. Ci auguriamo tutti quanti che le misure prese dal governo possano aiutarci ad uscire da questa situazione di allarmismo generale. I dati cominciano ad essere più confortanti, anche se non bisogna abbassare la guardia proprio ora!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!