Iscriviti

Scende il valore del parco Neverland di Jackson. Ecco perchè

Sono passati anni ma ancora nessuno ha comprato la tenuta di Neverland dopo i casi di abusi da parte del cantante Michael Jackson. La motivazione della non vendita del terreno non è da ricondurre soltanto alla questione degli abusi.

Esteri
Pubblicato il 4 marzo 2019, alle ore 06:48

Mi piace
7
0
Scende il valore del parco Neverland di Jackson. Ecco perchè

Nonostante sia passato del tempo dalla morte di Michael Jackson e dalle accuse di abuso su dei ragazzi da parte del cantante, Neverland non è ancora stata venduto.

Il parco fu acquistato per 30 milioni di dollari da Michael Jackson nel 1988 per dare un posto di tranquillità e felicità ai bambini malati e non solo. La struttura era già in parte esistente nella contea di Santa Barbara in California dai primi anni 80 ed era la residenza della celebre star che successivamente comprò anche la zona confinante alla sua residenza per costruire il ranch.

I motivi della mancata vendita

Per realizzare il parco a tema sono stati spesi milioni di dollari e, quando è arrivato il periodo oscuro nel 2005, si è deciso di vendere il ranch per le troppe spese e per i vari debiti che aveva accumulato Michael Jackson. Infatti, a causa delle accuse di abuso e violenza su minore, il cantante è caduto in un periodo di stress.

Nel 2015 con un’asta, è stato venduto il ranch; il prezzo di partenza dell’asta era di 100 milioni di dollari ma, alla fine, dopo diverse proposte inferiori, è stato acquistato per 31 milioni di dollari.

L’abbassamento del prezzo di vendita non era solo dovuto alle accuse rivolte al cantante ma anche al clima della California. La siccità e una serie di situazioni non vantaggiose hanno portato molti investitori a non comprare il terreno e la struttura. Per ora il Neverland Ranch rimane della proprietà della famiglia Jackson in comproprietà con la società d’investimento Colony Capital

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Nicola Fanelli

Nicola Fanelli - Il caso Neverland ha scosso per anni il mondo, per quelle accuse di abuso sui minori, ma non credo sia solo per questo motivo che non si riesc a vendere il ranch. Secondo me anche la problematica della siccità che ha portato diversi incendi in alcune zone americane ha influenzato gli investitori a non comprare il parco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!