Iscriviti

Covid. Trump blocca i fondi all’OMS per la cattiva gestione dell’epidemia. Critiche da parte della Russia

Il presidente americano, Donald Trump, ha sospeso i finanziamenti all'indirizzo dell'OMS, in quanto la ritiene responsabile del coronavirus. La sua scelta ha attirato molte critiche, in primis quelle della Russia.

Esteri
Pubblicato il 15 aprile 2020, alle ore 11:54

Mi piace
4
0
Covid. Trump blocca i fondi all’OMS per la cattiva gestione dell’epidemia. Critiche da parte della Russia

La situazione coronavirus nel mondo degenera sempre più: la luce in fondo al tunnel è bel lontana dall’essere intravista e il numero di vittime e contagiati cresce a dismisura. In tutto il mondo si è superata la soglia del milione di decessi, la situazione degenera e sfugge sempre più di mano. Tutti gli esseri umani, oltre a rimetterci la propria vita, sono privati di uno dei diritti più essenziali, quello alla libertà.

Capita di essere alla ricerca di un colpevole, di un capro espiatorio, di qualcuno o qualcosa a cui attribuire tutto l’orrore, il dolore, la sofferenza che il globo intero sta vivendo e vive. In Italia, il principe del Foro, l’avvocato Taormina, ha minacciato di denunciare il premier Giuseppe Conte per strage da coronavirus, con la motivazione di aver chiuso tutto il Bel Paese con ben 40 giorni di ritardo.

Anche in America la situazione non è delle migliori, il numero di vittime e contagiati e il più alto attualmente nel mondo e così il presidente Donald Trump è intervenuto puntando il dito contro l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Trump ritiene che l’OMS abbia fallito nell’ottenere tempestive informazioni sul coronavirus, abbia diffuso false notizie e il costo di tutto ciò sono state le numerose vite umane, vittime del covid.

Il presidente ha poi aggiunto che l’OMS sapeva e ha insabbiato l’epidemia. Accuse pesanti quelle rivolte da Trump, il quale -a supporto della sua tesi – ha bloccato i finanziamenti americani proprio in direzione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, almeno fino a quando gli Stati Uniti d’America non avranno completato il loro esame sulla gestione del covid da parte dell’OMS.

Non è chiaro quando saranno sospesi i finanziamenti, per quanto tempo, né quanta autorità abbia Trump nella faccenda, dato che i pagamenti sono autorizzati dal Congresso. Naturalmente non sono mancate le critiche ad indirizzo della decisione del presidente americano: difatti i democratici hanno subito tuonato: “Nel mezzo di una pandemia globale Trump vuole fermare i finanziamenti all’organizzazione incaricata di combattere le pandemie“.

Dunque Trump scarica sull’OMS le accuse che vengono rivolte a lui: cattiva gestione della pandemia, ritardo nel chiudere tutto e imporre misure restrittive dure. Ma il presidente americano non ci sta e, dal giardino delle rose della Casa Bianca, ha dichiarato: “I suoi errori (in riferimento all’OMS ndr) che sono costati molte vite umane. Ha fallito nei suoi compiti di base e deve essere ritenuta responsabile“.

Anche la Russia è intervenuta nella faccenda e naturalmente si è scagliata contro Trump, ritenendo che la decisione del presidente americano non sia altro che “un approccio egoistico di Washington nella lotta contro il coronavirus“, a dichiararlo è il vice ministro degli Esteri russo Serghei Ryabkov. Rincarando la dose, la portavoce del ministero degli Esteri, Maria Zakharova, ha dichiarato che i politici americani tendono sempre a scaricare le loro colpe sugli altri.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tonia Sarracino

Tonia Sarracino - La situazione è molto complicata in tutto il mondo e credo che in questo momento la priorità debba essere quella di essere tutti uniti e sconfiggere il virus. Puntare il dito, attaccarsi a vicenda, sospendere i finanziamenti, in questo momento non ha senso: la priorità deve essere quella di lasciarsi alle spalle il brutto incubo che stiamo vivendo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!