Iscriviti

Bill Cosby condannato per molestie sessuali. Ora è in prigione

Il caso di Bill Cosby è giunto all'epilogo. Per lui, da 3 a 10 anni di reclusione a causa delle accuse di violenza sessuale. Gli è stata negata la possibilità di pagare una cauzione.

Esteri
Pubblicato il 26 settembre 2018, alle ore 15:12

Mi piace
7
0
Bill Cosby condannato per molestie sessuali. Ora è in prigione

I casi di violenza sessuale commessi da personaggi famosi sono all’ordine del giorno. Gli scandali vengono riportati dai Media nazionali ed internazionali.

Tra i casi più noti c’è quello dell’attore Bill Cosby, protagonista della serie americana “I Robinson”. Secondo le denunce arrivate contro l’attore, l’uomo invitava le vittime a casa, prometteva loro una carriera vantaggiosa e gli offriva da bere un cocktail di sonniferi. A quel punto avveniva la molestia alle quali le sfortunate vittime non potevano opporsi. Si contano oltre 60 casi che lo riguardano e lo accusano.

Il caso e la sentenza

E’ di oggi la notizia che Bill Cosby è stato condannato da 3 a 10 anni di reclusione per le accuse di violenza sessuale. Dopo la sentenza, l’attore è stato condotto fuori dal carcere, in manette.

L’uomo, ormai 81enne, è stato accusato di avere molestato sessulamente una sessantina di donne, alcune anche minorenni. In alcuni casi, ha anche usato droghe per i suoi fini.

La sentenza definitiva è stata emessa a Norristown da Steven O’Neill, giudice della contea di Montgomery, in Pennsylvania. Il giudice, lo ha riconosciuto colpevole di “aggressione indecente”; mentre pronunciava la sentenza, ha affermato che “nessuno e’ sopra la legge, è  tempo di fare giustizia“.

La sentenza è stata emessa a favore di Andrea Constand, ex giocatrice di pallacanestro della nazionale canadese, che nel 2004 è stata sedata e violentata nella casa dell’attore a Philadelphia.

Dopo la sentenza, Bill Cosby è stato condotto nel carcere della stessa contea in manette apettando di essere trasferito nella prigione di stato. Qui sconterà la sua pena che va da un minimo di 3 anni ad un massimo di 10. Prima di poter chiedere la libertà vigilata dovranno comunque trascorrere almeno 3 anni. All’attore gli è stata negata la cauzione e dovrà pagare una multa di 25mila dollari.

L’ex attore, sarà anche iscritto al registro dei predatori sessuali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Anch'io, come tanti, ho seguito la serie TV dei Robinson dalla prima all'ultima puntata. La notizia delle accuse e, oggi, della condanna di Bill Corby mi colpisce. Di sicuro, il caso fa meditare sul fatto che oggi, più di ieri, bisogna fare attenzione a chi si frequenta e non fidarsi mai

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!