Iscriviti

Beresheet, la sonda israeliana sta per allunare

Il lander "In principio" della società SpaceIL, lanciato in orbita lo scorso 21 febbraio con la missione Beresheet, è stato catturato dalla gravità del satellite e allunerà il prossimo 11 aprile.

Esteri
Pubblicato il 5 aprile 2019, alle ore 01:12

Mi piace
4
0
Beresheet, la sonda israeliana sta per allunare

Dopo non poche preoccupazioni legate ai rischi della delicata manovra, il New York Times ha comunicato l’entrata in orbita lunare del lander Beresheet, partito da Cape Cavenaral alla fine dello scorso febbraio. Accompagnata nello spazio dal Falcon 9 di SpaceX con un’ottima manovra di lancio, la sonda israeliana ha trascorso gli ultimi due mesi praticando ampie orbite ad anello attorno alla Terra, sempre più grandi da permettere il giusto avanzamento verso Luna.

Il prossimo 11 aprile, come aggiunto dal quotidiano statunitense, la sonda robotica tenterà la complessa manovra di allunaggio, considerata il secondo importante ostacolo della missione israeliana. È dal 2 aprile scorso che Beresheet ha dovuto occuparsi del cambio dell’orbita, spaziando da una traiettoria all’altra con non poche difficoltà: per ben 72 secondi, infatti, i motori della sonda hanno dovuto potenziare lo spostamento, trascinando il veicolo dalla Terra alla Luna. Finalmente, dopo due giorni, la delicata manovra è terminata nel migliore dei modi, lasciando spazio al prossimo delicato arrivo sul satellite previsto quasi a metà mese corrente.

Beresheet dovrà posarsi presso il Mare Serenitatis, il mare lunare che si trova sul lato visibile della Luna. In passato, il mare della Serenità è stato già interessato da noti allunaggi: Luna 21, la sonda automatica lanciata dall’URSS il 9 gennaio 1973 e Apollo 17, l’ultima missione del programma Apollo della NASA con un equipaggio di 3 persone. 

Beresheet è la missione d’esordio d’Israele, il quarto stato nella storia (dopo Unione Sovietica, Stati Uniti, e Cina) che, se tutto va bene, arriverà a sostare sulla Luna. A bordo è presente un pò di materiale terrestre come la Bibbia, l’intera Wikipedia in lingua inglese, e alcuni disegni di bambini israeliani. Inoltre, alluneranno con Beresheet anche un magnetometro per studiarne il campo magnetico e un array di riflettori laser, forniti dalla NASA, per verificare la velocità che impiega il satellite nell’allontanarsi dal nostro pianeta. 

Una volta allunata, la missione della sonda durerà soltanto 2 giorni, tempo necessario per studiare il campo magnetico delle rocce lunari. Dopodiché, Beresheet dovrà morire e terminare la sua vita sulla Luna, per effetto del surriscaldamento del veicolo derivante dalla luce solare. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giada Tortora

Giada Tortora - La Luna, unico satellite della Terra, risulta attualmente ancora un grande mistero da risolvere, nonostante le numerose missioni svoltesi negli anni da parte di diverse agenzie aerospaziali del mondo (ben quattro). Con la missione Beresheet, infatti, anche lo stato d'Israele entra ufficialmente nella corsa allo spazio e, in particolare, della Luna.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!