Iscriviti

Ferrero continua ad espandersi all’estero: acquista per 1,3 miliardi di dollari i biscotti della Kellogg’s

La Ferrero, azienda italiana leader nel settore dolciario, continua ad espandersi nel Nord America comprando vari prodotti della Kellogg's per un valore totale di 1,3 miliardi di dollari.

Economia e Finanza
Pubblicato il 1 aprile 2019, alle ore 19:24

Mi piace
3
0
Ferrero continua ad espandersi all’estero: acquista per 1,3 miliardi di dollari i biscotti della Kellogg’s

La Ferrero, il colosso italiano specializzato nella produzione dei prodotti dolciari, fondato nel 1946 da Pietro Ferrero nella città di Alba, continua (come promesso nel lontano 2015) ad espandere il suo mercato internazionale acquistando – per il valore di 1,3 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 1,16 miliardi di euro – i prodotti della Kellogg’s, una multinazionale statunitense che produce prodotti per la prima colazione, biscotti, snack, e cracker.

In particolare la Ferrero ha acquistato i biscotti a marchio Keebler, tra cui i biscotti Famous Amos, i biscotti senza zucchero Mother’s Murray, e i Little Brownie Bakers. La Ferrero ha anche acquistato gli snack alla frutta della Kellogg’s, come Stretch Island e Fruity, con i coni gelato e le crostate Keebler’s. Tutti questi prodotti nel 2018 hanno generato un fatturato pari a circa 900 milioni dollari nel 2018.

Il colosso dolciario italiano, oltre ad acquistare i prodotti, ha anche comprato sei stabilimenti di produzione, sempre di proprietà della Kellogg’s, sparsi per tutto il paese: ad Allyn (Washington), Augusta (Georgia), Florence, Louisville (Kentucky), e a Chicago (in Illinois). Inoltre, a questi sei stabilimenti se ne aggiunge un altro in affitto a Baltimora, nel Maryland.

Giovanni Ferrero, attuale presidente esecutivo del colosso dolciario, ha commentato quest’importante manovra commerciale dichiarando che l’investimento nei prodotti della Kellogg’s rappresenta un’importantissima soluzione strategica per la Ferrero, in quanto permettono sia di aumentare la loro presenza sia di ampliare la loro offerta nel mercato nord americano.

Ha inoltre aggiunto che con questa operazione non vede l’ora di poter portare molti prodotti iconici della Kellogg’s nel portafoglio della Ferrero, e allo stesso tempo è lieto di accogliere i nuovi colleghi nel loro grande gruppo, proseguendo così la tradizione di far crescere i marchi, come ha già fatto in passato con l’acquisizione di altri brand, come Fannie May, Ferrara Candy Company, e Nestlé.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Elisabetta Monda

Elisabetta Monda - La Ferrero è un'azienda italiana che non conosce crisi: i suoi prodotti sono tra più amati da grandi e piccini di tutto il mondo. È una delle pochissime aziende che attualmente può permettersi un'operazione commerciale di questa portata. Chissà che ora non creino dei nuovi prodotti unendo le ricette delle due aziende. Non ci resta che aspettare, per scoprire le novità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!