Iscriviti

Bonus mobilità: ecco come ottenere il contributo fino a 500 Euro per l’acquisto di bici e monopattini

Già attivo il bonus mobilità previsto dal Decreto Rilancio, per incentivare la mobilità sostenibile. Contributo fino a 500 Euro per gli acquisti dal 4 maggio al 31 dicembre 2020

Economia e Finanza
Pubblicato il 22 maggio 2020, alle ore 23:13

Mi piace
7
0
Bonus mobilità: ecco come ottenere il contributo fino a 500 Euro per l’acquisto di bici e monopattini

Con la pubblicazione del Decreto Legge n. 34 del 19/05/2020, il cosiddetto Decreto Rilancio, arriva anche un incentivo alla mobilità sostenibile, in forma di contributo economico per l’acquisto di bici, anche a pedalata assistita, handbike, monopattini elettrici, hoverboard e segway.

Lo prevede l’art. 229 del D.L. 34/2020, al fine di incentivare delle forme di trasporto sostenibili nelle aree urbane, per fronteggiare le attuali limitazioni del trasporto pubblico, fortemente ridimensionato, a seguito delle nuove regole per contenere la diffusione del COVID-19.

Rimborso fino a 500 Euro per l’acquisto di bici e monopattini

Il contributo previsto dal Decreto Rilancio è pari al 60% del costo sostenuto dal 4 maggio al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, di handbike, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali ad esempio i monopattini, gli hoverboard e i segway. Tale bonus non può essere superiore ad Euro 500 e può essere richiesto una sola volta nel corso del periodo di applicazione dell’agevolazione.

Chi può usufruire del bonus mobilità

I soggetti che possono usufruire del bonus mobilità, sono i residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione e di Provincia, indipendentemente dal numero di abitanti, nei comuni con una popolazione superiore ai 50.000 abitanti (dato ISTAT al 1° gennaio 2019) e in tutti i comuni delle Città metropolitane, anche se hanno meno di 50.000 abitanti.

Per meglio comprendere quali sono i comuni compresi nelle Città metropolitane occorre fare riferimento ai relativi siti istituzionali. Attualmente le Città metropolitane sono 14: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino e Venezia.

Come ottenere il bonus

Per la piena applicazione del bonus mobilità si attende la pubblicazione, da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di un’applicazione web, che sarà attiva entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.L. 34/2020. L’accesso a tale piattaforma informatica avverrà con l’utilizzo dello SPID, ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Le procedure per ottenere il bonus si dividono in due fasi, la prima che va dal 4 maggio alla data di pubblicazione della predetta applicazione web, e la seconda che inizia dall’avvio dell’operatività della piattaforma.

Nella prima fase, già operativa, sarà sufficiente recarsi presso un qualsiasi punto vendita, procedere all’acquisto del bene e farsi rilasciare la fattura (non è sufficiente lo scontrino). Quando sarà attivata la piattaforma web, si procederà alla richiesta del rimborso del 60% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 500 Euro.

Nella seconda fase, prima di procedere all’acquisto, occorrerà individuare, sull’applicazione web, il punto vendita ove effettuare l’acquisto, tra quelli aderenti all’iniziativa, e generare un voucher pari all’importo del bonus spettante. Successivamente si potrà procedere all’acquisto consegnando al venditore il voucher e pagando la differenza di prezzo. In questo caso l’acquirente materialmente paga il 40% del costo di acquisto (se quest’ultimo è inferiore a Euro 833), mentre il restante 60% sarà rimborsato dallo Stato direttamente al commerciante.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Molto interessante questo bonus che, in pochi passi, consente di ottenere un rimborso del 60% del costo di acquisto di una bicicletta o di un monopattino elettrico. Nell'articolo si spiegano le due diverse procedure da seguire, quella attuale, con richiesta di rimbordo, e quella a regimen, con generazione del voucher.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!