Iscriviti

Bonus Baby Sitter Inps per Covid-19. Partono le domande: le info sui requisiti da possedere

Con il DL rilancio il Bonus baby sitter può essere utilizzato anche per i centri estivi e cresce fino a 1200 euro: ecco come richiedere il beneficio di legge.

Economia e Finanza
Pubblicato il 21 maggio 2020, alle ore 10:54

Mi piace
3
0
Bonus Baby Sitter Inps per Covid-19. Partono le domande: le info sui requisiti da possedere

Tra i provvedimenti approvati con il recente decreto rilancio c’è anche il “bonus baby sitter“, un provvedimento in grado di garantire fino a 1.200 euro di sostegno da utilizzare per compensare i lavori di cura erogati in favore dei bambini o i costi per i centri estivi. Il provvedimento ha visto un incremento del sostegno a partire dai precedenti 600 euro, mentre per il personale del settore sanitario l’assegno passa dai 1.000 alle 2.000 euro.

Lo scopo è di fornire un sussidio a tutte le famiglie che si trovano in difficoltà nella gestione dei figli per via della chiusura delle scuole e delle conseguenze dovute all’emergenza sanitaria dettate dal Coronavirus. Sono inclusi nelle tutele tutti i genitori con figli fino al compimento del 12mo anno di età.

La platea dei beneficiari comprende i dipendenti del settore privato, i lavoratori iscritti alla gestione separata dell’Inps ed i lavoratori autonomi. Nel settore sanitario sono compresi medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico e di radiologia medica, oltre agli operatori sociosanitari ed al personale del settore sicurezza, difesa e pubblico soccorso. Nella pratica, il legislatore ha quindi voluto comprendere anche tutti coloro che hanno un ruolo chiave nella gestione dell’emergenza epidemiologica.

Bonus baby sitter: ecco le informazioni da conoscere per fare domanda

Stante la situazione appena evidenziata, le regole utili per poter beneficiare del bonus prevedono che il genitore beneficiario risulti convivente con il minore e che nessuno dei genitori percepisca assegni di welfare o di sostegno al reddito. Oltre a ciò, il nucleo familiare non deve presentare al proprio interno disoccupati o persone non lavoratrici.

La domanda di fruizione del bonus deve essere presentata direttamente all’Inps attraverso le classiche modalità di invio. Per chi possiede il codice Pin dispositivo è infatti possibile procedere direttamente online. In alternativa, resta a disposizione il Contact Center dell’Inps (che risponde al numero verde 803.164 da rete fissa o al numero a pagamento 06.164164 da rete mobile). Infine, la domanda può essere inoltrata anche tramite i servizi del proprio patronato di fiducia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Il bonus baby sitter rappresenta un aiuto importante per moltissime famiglie che si sono trovate improvvisamente in difficoltà nella gestione dei figli per via della crisi dovuta al Coronavirus. La misura permette infatti di ottenere un’indennità utile a sostenere gli inevitabili costi per il lavoro di cura. Nell’ultimo decreto è stata inoltre prevista la possibilità di utilizzare il meccanismo di welfare anche per centri estivi o per servizi socio educativi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!