Iscriviti

Bonus 600 euro Covid-19 per i lavoratori dello spettacolo: l’Inps effettua il pagamento di aprile e maggio

L’ente pubblico di previdenza ha effettuato il pagamento del bonus 600 euro previsto all’interno del DL Rilancio in favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo. L’accredito di 1.200 euro riguarda circa 30mila professionisti.

Economia e Finanza
Pubblicato il 1 luglio 2020, alle ore 09:19

Mi piace
0
0
Bonus 600 euro Covid-19 per i lavoratori dello spettacolo: l’Inps effettua il pagamento di aprile e maggio

Arrivano nuovi aggiornamenti in merito ai pagamenti del bonus 600 euro e in particolare per la platea dei professionisti che lavorano all’interno del comparto dello spettacolo. L’Inps ha infatti dato seguito alle indicazioni fornite all’interno del DL Rilancio, erogando quindi le due mensilità di aprile e maggio in favore degli aventi diritto.

Complessivamente, l’ente previdenziale ha quindi provveduto a pagare 1.200 euro in favore dei lavoratori che avevano già ottenuto 600 euro tramite la prima tranche dell’indennità (relativa al mese di marzo 2020). I requisiti di accesso prevedono la presenza di un reddito inferiore a 50mila euro nel corso del 2019 e almeno 30 giorni di assicurazione nello stesso periodo.

Al fine di procedere con i pagamenti relativi alle mensilità di aprile e maggio, l’ente pubblico ha provveduto anche a effettuare le verifiche di rito sui beneficiari della misura. In particolare, i controlli riguardavano l’eventuale presenza di un rapporto di lavoro dipendente o di un trattamento pensionistico al 19/05. Entrambi i casi comportano infatti l’esclusione dal beneficio di legge.

Bonus 600 euro per Coronavirus: ecco i dettagli sui lavoratori dello spettacolo

Entrando nel merito della misura, l’Inps ha effettuato il pagamento in favore di 29.794 lavoratori autonomi operanti nel settore dello spettacolo. Il flusso è relativo a coloro che hanno scelto di lasciare il proprio Iban, visto che chi ha optato per il pagamento in contanti dovrà attendere la giornata di domani 2 luglio 2020 (quando diventerà possibile richiedere l’indennità presso qualsiasi ufficio postale).

Per poter riscuotere il beneficio di welfare in contanti è necessario però presentare allo sportello l’apposita comunicazione ricevuta da parte dell’Inps assieme al documento di identità e al proprio codice fiscale. Infine, tra le novità del decreto rilancio vi è anche l’allargamento della platea ai lavoratori autonomi dello spettacolo che possono dimostrare almeno sette giorni di assicurazione nel corso del 2019, avendo però un reddito annuo non superiore a 35mila euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Il pagamento del bonus 600 euro in favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo per i mesi di aprile e maggio rappresenta un passaggio importante per il nostro welfare emergenziale, perché tali soggetti risultano certamente tra i più colpiti dalla crisi del Coronavirus. In questo senso, appare certamente apprezzabile l’allargamento della platea deciso all'interno del Decreto Rilancio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!