Iscriviti

Stupro di gruppo a Matera: svolta nelle indagini

Due turiste inglesi di 15 anni, tra il 6 e il 7 settembre scorso, invitate ad una festa in villa in provincia di Matera (Marconia di Pisticci), erano state drogate e violentate: arrestati 4 sospetti.

Cronaca
Pubblicato il 11 settembre 2020, alle ore 20:55

Mi piace
3
0
Stupro di gruppo a Matera: svolta nelle indagini

Sono state drogate e violentate dal branco, due turiste inglesi di 15 anni invitate ad una festa in villa a Marconia di Pisticci, in provincia di Matera, la notte tra il 6 e il 7 settembre scorso. Michele Masiello (23), Alberto Lopatriello (22), Alessandro Zuccaro (21) e Giuseppe Gargano (19): questi i nomi dei quattro indagati condotti in carcere dalla squadra mobile di Matera dopo che le due ragazze li hanno denunciati.

Secondo le indagini della Procura le due ragazze, che si trovavano in vacanza per raggiungere dei parenti, si trovavano alla festa di compleanno nella villa di un’amica e sarebbero state dapprima avvicinate da due ragazzi sconosciuti che gli avrebbero somministrato anche degli allucinogeni tramite bevande. In seguito, gli si sarebbero accodati gli altri del branco, spingendole prima l’una poi l’altra verso il retro della villa, in una zona buia lontana dalle telecamere.

Secondo l’avvocato delle vittime, Giuseppe Rago, la brutalità del gesto avrebbe portato loro ad un forte stato di shock. “Hanno partecipato a un party – ha proseguito il legale – e in un primo momento non erano in grado di ricordare tutti i dettagli, erano sotto choc e inoltre sotto l’effetto di sostanze allucinogene che avevano ingerito non per loro volontà.

Questi balordi gliele hanno somministrate e poi hanno abusato di loro, che sarebbero rimaste in Italia in attesa delle indagini. A Marconia, popolosa frazione di Pisticci, la sindaca Viviana Verri aveva scritto anche un appello su Facebook alla sua comunità, chiedendo di “non tacere“.

Le due ragazzine hanno in seguito riconosciuto almeno due dei loro violentatori dopo che una cugina delle due aveva mostrato loro i profili Instagram del ventitreenne Michele Masiello, e del ventiduenne  Alberto Lopatriello, due dei quattro arrestati oggi. È uno dei passaggi dei verbali che fanno parte dell’ordinanza firmata dal gip di Matera, Angelo Onorati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Un gesto efferato compiuto con lucidità su due minorenni inermi e terrorizzate che mai si sarebbero aspettate di partecipare ad una festa e finire così. Spero riceva il massimo della pena il branco che ha compiuto questo atto: non mi capacito ancora, sentendo tanti di questi casi, come possano ancora avvenire allo stato attuale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!