Iscriviti
Genova

Il nuovo ponte memoriale di Genova secondo Renzo Piano

Affidato all'Archistar: Renzo Piano il compito di progettare il nuovo ponte di Genova e riqualificare l'intera area. C'è stato un colloquio tra lui e il governatore della Liguria: Giovanni Toti, il quale ha mostrato il plastico della sua idea di progetto.

Cronaca
Pubblicato il 1 settembre 2018, alle ore 10:41

Mi piace
2
0
Il nuovo ponte memoriale di Genova secondo Renzo Piano

Erano stati in tanti ad auspicare il coinvolgimento diretto di Renzo Piano per ricostruire il nuovo ponte sostituendo quello crollato di Morandi. Egli ha esposto la sua idea in un vertice nella sede della regione Liguria davanti al governatore, Giovanni Toti, e al Sindaco di Genova, Marco Bucci.

Toti si mostra felice di ricevere l’apporto dell’Archistar e, insieme, vogliono dare risposte alla città dopo questi giorni difficili. Genova deve rinascere più bella di prima attorno al suo nuovo ponte.

Il progetto del nuovo ponte

Renzo Piano in un’intervista si è mostrato convinto del progetto e si sente dispiaciuto per la tragedia accaduta nella sua città natale. 

L’idea dell’Archistar è una sorta di Ponte memoriale per le 43 vittime della strage del 14 Agosto. Già ci sono i primi disegni e il plastico e Toti vuole far avviare il cantiere al più presto.

Il progetto prevedrà 43 lampioni, ricordando appunto le 43 vittime della strage, che illuminati daranno l’idea di vele di luce. Poi diversi piloni, campate più brevi e nessuno strallo. Il plastico mostrato al colloquio ha un viadotto che non ha niente a che vedere con il vecchio. Ha una linea pulita con una  striscia di sfalto semplice, sostenuta da tanti pilastri che ricorda la prua di una nave.

Il progetto è ben diverso da quello che vorrebbe Autostrade per l’Italia, cioè una struttura interamente in acciaio. L’area sotto il ponte dovrà essere riqualificata, l’Architetto pensa a un parco e tutto intorno ci dovranno essere incubatori di imprese, residenze e start up. Questo perché sia anche segno di rinascita e riscatto. 

L’architetto Genovese, inoltre, chiarisce che sarà un’opera corale; è pronto a farlo gratuitamente solo per l’orgoglio della città e crede che l’opera sarà realizzata nei tempi giusti. 

Intanto la Guardia di Finanza continua a indagare sulla strage; è uscita fuori una lettera di Autostrade che scrive al Ministero a Febbraio 2018. In essa si dice di mettere in sicurezza il viadotto al più presto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivan Laurentino

Ivan Laurentino - Renzo Piano piano parla di un progetto che ricorda le vittime della strage e lui e il governatore vogliono dare risposte positive alla città. Però io continuo a non essere d'accordo che si vogliono fare le cose sempre dopo i disastri. In Italia ci sono migliaia di edifici non messi in sicurezza e a rischio crollo. Bisogna lavorare in anticipo. E poi l‘Archistar parla di volevo fare a titolo gratuito, ma siamo sicuri che è così? Oppure tra un po’ di anni scopriremo tutt'altra cosa?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!