Iscriviti
Roma

Elisa Pardini, la bambina di 4 anni malata di leucemia, sta nuovamente male: "Trapianto fallito. La belva è tornata"

Elisa, malata di leucemia, aveva ricevuto un trapianto nel febbraio 2018, ma le sue condizioni si sono aggravate. Fabio Pardini, il padre della bimba, sulla pagina Facebook "Salviamo Elisa", si è lasciato andare ad un duro sfogo.

Cronaca
Pubblicato il 6 marzo 2019, alle ore 19:58

Mi piace
2
0
Elisa Pardini, la bambina di 4 anni malata di leucemia, sta nuovamente male: "Trapianto fallito. La belva è tornata"

Elisa sta molto male, la bimba di 4 anni originaria di Pordenone malata di leucemia e per la quale si erano mobilitati addirittura moltissimi personaggi famosi, sta perdendo la sua battaglia contro la terribile malattia. Solamente a febbraio 2018 sembrava che le cose fossero andate per il meglio soprattutto dopo che la sua famiglia aveva lanciato moltissimi appelli per trovare un donatore di midollo compatibile.

“Sono parole che non avrei mai voluto scrivere…Ma mi sento in dovere, per rispetto alle migliaia di persone che ci seguono e che costantemente ci scrivono e ci aiutano ormai da 2 anni, di non poter più stare in silenzio…Dopo 2 anni di sofferenze, di speranze, illusioni, mille difficoltà e rare piccole gioie ,quando sembrava illuminarsi la strada in fondo al tunnel, quando si riaccendeva un concreto barlume di speranza…Tutto finito…tutto spazzato via”, scrive infatti il padre della bimba, Fabio Pardini, sulla pagina Facebook “Salviamo Elisa”.

Il trapianto, purtroppo, non è riuscito, e la tanto temuta leucemia è ritornata a riprendersi il corpicino di soli 12 chili della piccola Elisa. Quindi, la bimba dovrà iniziare nuovamente a lottare per sopravvivere, anche se la sua vita ora diventa ancora più complicata. “In 4 anni e mezzo di vita, Elisa ha solo vaghi ricordi del mondo esterno” , confessa papà Fabio che continua il suo racconto ricordando di una volta che l’ha portata in montagna, e si è tanto divertita a dare da mangiare alle caprette.

“Ogni tanto mi domanda se andiamo a casa…poi si ferma, mi vede pensieroso, sorride, e mi dice…dai papà, dai che giochiamo…Questo ormai è il suo mondo. Non ha ancora capito cosa la sta aspettando…Io e la mia compagna stiamo letteralmente tremando, siamo distrutti”, chiosa il papà di Elisa, disperato. Inutile dire che le sue parole hanno lasciato tutti a bocca aperta, soprattutto perché si sperava che le cose per la piccola, dopo il trapianto, andassero meglio.

Ora non resta che trovare l’ennesimo donatore compatibile che permetta ad Elisa di guarire, si spera una volta per tutte. Intanto, moltissimi stanno facendo il tifo non solo per la piccola, ma anche per i suoi magnifici genitori che, in questi due anni, non si sono mai arresi e hanno combattuto con tutte le loro forze.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Mi dispiace moltissimo per la piccola Elisa, soprattutto perché in molti si erano adoperati per trovarle un donatore di midollo compatibile. Dopo la speranza avvenuta a febbraio 2018, ecco che la malattia purtroppo è tornata prepotente più che mai. Spero vivamente che Elisa reagisca alle cure, e possa trovare un altro donatore che le salvi finalmente la vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!