Iscriviti

Coronavirus: Conte annuncia aiuti ai cittadini che non possono fare la spesa

Il Primo Ministro ha firmato un nuovo DPCM per fronteggiare l’emergenza alimentare. Ai Comuni andranno 4,3 miliardi di Euro per i fondi di solidarietà e 400 milioni di Euro da destinare a chi non ha la possibilità di acquistare generi alimentari

Cronaca
Pubblicato il 29 marzo 2020, alle ore 00:19

Mi piace
5
0
Coronavirus: Conte annuncia aiuti ai cittadini che non possono fare la spesa

Conferenza stampa del premier Giuseppe Conte per annunciare le nuove misure decise dal Governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus, in particolare le criticità dei bilanci dei comuni e un aiuto concreto a tutte quelle persone che non hanno la possibilità di acquistare beni di prima necessità.

Il premier, sottolineando la presenza dello Stato in questa emergenza, ha comunicato di aver firmato un DPCM che anticipa l’erogazione ai comuni di una somma complessiva pari a 4,3 miliardi di Euro per i fondi di solidarietà, a cui si aggiungono ulteriori 400 milioni di Euro, che saranno destinati esclusivamente a quei cittadini che, a causa della grave crisi economica, non sono in grado di fare la spesa.

“Siamo assolutamente consapevoli che in questo momento ci sono tante persone che soffrono. Sofferenze psicologiche perchè non tutti eravamo abituati a stare in casa e a limitare gli spostamenti. Ma ci sono anche tante sofferenze materiali di chi ha difficoltà ad approvvigionarsi di generi alimentari e medicinali”, le parole del premier prima di annunciare il varo del provvedimento d’urgenza, che vedrà in prima linea i sindaci, definiti da Conte “le nostre prime sentinelle” per valutare le necessità dei cittadini.

Il Primo Ministro nel dettaglio ha spiegato che si tratta di soldi che sarebbero arrivati ai comuni nel mese di Maggio, e con questo provvedimento se ne dispone un’erogazione anticipata del 66%. Oltre a questi fondi, ai comuni, grazie a una ordinanza della Protezione Civile, andranno altri 400 milioni di Euro con il vincolo di destinarli a quei cittadini che non hanno i soldi per fare la spesa.

Il premier auspica che, sin dai primi giorni della prossima settimana, i comuni saranno in grado di elargire buoni spesa alle persone in difficoltà e invita la grande distribuzione a effettuare particolari sconti del 5-10 % per tutti coloro che faranno gli acquisiti con questa modalità. Pronti a fare la loro parte i sindaci, rappresentati dal presidente ANCI nonché sindaco di Bari, Antonio Decaro, intervenuto in collegamento video durante la conferenza stampa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Man mano che passano i giorni, iniziano a farsi sentire le sofferenze di quelle persone che in questo momento non stanno percependo un reddito, perché magari l’azienda dove lavorano è chiusa. In attesa che arrivino i soldi degli ammortizzatori sociali, occorre sostenere queste persone nell’acquisto dei beni di prima necessità. Ecco arrivare un provvedimento del Governo che dovrebbe dare un po’ di respiro a questa situazione, ma si tratta solo di una boccata di ossigeno. Si auspica a breve nuovi aiuti alle famiglie, magari azzerando i tempi della burocrazia che non collimano con i tempi della “fame”.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!