Iscriviti
Roma

Coronavirus, al mare nelle cupole di bambù con vasche di acqua marina filtrata: ecco il nuovo progetto

Nel nuovo progetto ideato dalla "Obicua Architettura", si potrebbe andare a mare proteggendosi sotto a delle cupole di bambù e alluminio, con all'interno vasche con acqua marina filtrata.

Cronaca
Pubblicato il 18 aprile 2020, alle ore 10:47

Mi piace
2
0
Coronavirus, al mare nelle cupole di bambù con vasche di acqua marina filtrata: ecco il nuovo progetto

Mancano ancora alcuni mesi per l’inizio dell’estate, ma in molti si stanno già attrezzando per mandare le famiglie al mare. Nei giorni scorsi è balzata anche l’ipotesi di delimitare ogni ombrellone con il plexiglas, ma Mauro Della Valle, presidente di Federbalneari Salento, ha ritenuto questa ipotesi come impossibile da realizzare.

Idea che viene condivisa anche da Rosella Pizzuti, presidente del Sindacato Balneari di Ostia, che ha dichiarato: “Ma lei si immagina la temperatura che si potrebbe raggiungere all’interno di casette di plastica con la sabbia arroventata? Ma non scherziamo, per favore, gli stabilimenti del litorale hanno idee e soluzioni ben diverse e più praticabili”.

La nuova idea per andare al mare

Come riporta il sito “OstiaToday“, una squadra composta da Lucia Catenacci, Valerio Campi e Massimiliano Burgia, insieme all’architetto greco Sofia Tsagadopoulou, che fanno parte dello studio Obicua Architettura, hanno ideato un nuovo progetto basato su un materiale naturale.

In una intervista rilasciata dall’architetto Valerio Campi, le cupole, grandi 5×5 metri, sono composte di bambù e alluminio, con una copertura formata da tessuti leggeri, resistenti e facilmente trasportabili permettendo tra l’altro la variazione della forma sull’arenile da sistemare come si vuole.

La loro posizione, obliqua, favorisce poi la visione del mare e rispetta i due metri di distanza da una cupola all’altra. Con l’obbiettivo di evitare delle code rischiose, gli architetti hanno pensato di includere all’interno delle vasche con acqua marina filtrata. È possibile anche variare la privacy, poiché i triangoli del tessuto della cupola possono essere facilmente rimossi.

Ad “OstiaToday” l’architetto parla anche dei possibili costi: “Approssimativamente il costo di realizzazione di una cupola sarà intorno ai 500 euro. Per costruirla ci vorranno pochi giorni, mentre gli imprenditori balneari che vorranno utilizzarla non devono aver timore del montaggio perché sarà facile e, soprattutto, stabile. L’idea è quella, appunto, di creare un luogo confortevole e non delle gabbie”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Progetto interessante, ma alquanto difficile da realizzare. I presupposti ci sono, e sicuramente questa idea è decisamente migliore rispetto alle spiagge di plexiglas. Staremo a vedere se questo progetto verrà approvato o meno dagli imprenditori balneari, che in questi giorni stanno studiando decine di soluzione che possono consentire alle persone di andare al mare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!