Iscriviti
Roma

Caso Orlandi. L’avvocato di famiglia annuncia l’apertura delle indagini in Vaticano

Tutti convinti che il Vaticano abbia autorizzato le indagini sul caso "Emanuela Orlandi", scomparsa nel 1983 come Mirella Gregori, ma Alessandro Gisotti non dà alcuna conferma e monsignor Gianfranco Girotti afferma che non c'è nulla in corso.

Cronaca
Pubblicato il 11 aprile 2019, alle ore 08:00

Mi piace
12
0
Caso Orlandi. L’avvocato di famiglia annuncia l’apertura delle indagini in Vaticano

La scomparsa, il 7 maggio del 1983 di Mirella Gregori e il 22 giugno 1983 di Emanuela Orlandi, resta ancora un doppio mistero irrisolto. Molte le indagini e le ricerche avviate a suo tempo e a più riprese, ora anche la segreteria di Stato Vaticana, considerando che Emanuela Orlandi è una cittadina del Vaticano, ha autorizzato l’apertura delle indagini sulla sua vicenda.

L’Adnkronos ha intervistato le famiglie, gli avvocati, l’Associazione nazionale delle famiglie e degli amici delle persone scomparse, il portavoce Vaticano e Monsignor Girotti. 

Le interviste

A confermare l’iniziativa vaticana è stata Laura Sgrò, avvocato della famiglia Orlandi, che all’Adnkronos avrebbe detto: “Stiamo seguendo gli sviluppi delle indagini delle Autorità vaticane”, aggiungendo che si augurano di avere massima collaborazione, e che la loro attività di indagini difensive proseguirà.

Intervistato, il fratello di Emanuela, Pietro, ha espresso soddisfazione perchè, finalmente, dopo 35 anni il Vaticano sta indagando ufficialmente su quanto accaduto alla sorella, e ha definito questa decisione una “svolta storica“. La speranza di Pietro e della famiglia è ottenere la verità e di dare giustizia a Emanuela.

Il presidente dell’Associazione Penelope Onlus, Antonio Maria La Scala, ha affermato di non voler illudersi, ma la decisione del Vaticano di aprire le indagini fa ben sperare.

Il portavoce del Vaticano, Alessandro Gisotti preferisce il silenzio affermando di non avere “comunicazioni al riguardo“; qualora ne avesse, a tempo opportuno, le comunicherà. Mentre, sempre in Vaticano, monsignor Gianfranco Girotti è convinto che non ci siano elementi sicuri per affermare che sia stata avviata un’inchiesta e anzi sarebbe rimasto sorpreso alla notizia annunciata dai rappresentanti legali della famiglia Orlandi.

L’Adnkronos ha intervistato anche l’avvocato Federica Pugliese, la legale di Sabrina Minardi, ex compagna del boss della banda della Magliana Renato De Pedis, che a suo tempo aveva rilasciato delle dichiarazioni che rilanciarono le indagini sulla scomparsa di Emanuela. La Pugliese ricorda che la Minardi a suo tempo alla magistratura aveva detto ciò “che riteneva di dover dire” e ha aggiunto: “Aspettiamo e rispettiamo il lavoro della magistratura“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - La lista delle persone care, morte o allontanate senza una spiegazione capace di giustificare e di mettere un punto fermo nel cuore di chi resta è infinita. E tutte le volte che tornano alla mente, nel cuore riaffiorano le domande: "Cosa è successo? Dove sei? Perché?". Difficile quietare il cuore e la mente, nemmeno il tempo, 36 anni per i due casi di Roma, ci riesce.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!