Iscriviti

Belluno, Achille di 9 anni scrive al sindaco: "ecco la mia paghetta per i danni del maltempo"

A soli 9 anni, scrive al sindaco della sua città inviando i 5 euro della sua paghetta per poter aiutare a risolvere i problemi causati dal maltempo in Veneto.

Cronaca
Pubblicato il 14 novembre 2018, alle ore 13:22

Mi piace
1
0
Belluno, Achille di 9 anni scrive al sindaco: "ecco la mia paghetta per i danni del maltempo"

Una storia raccontata dallo stesso primo cittadino di Rocca Pietore, in provincia di Belluno. La provincia, così come l’intera regione, è stata colpita violentemente dall’ondata di maltempo che si è abbattuta in Italia nell’ultimo mese. I boschi del bellunese sono stati tra i più colpiti e le immagini disastrose che hanno fatto il giro di internet mostrano gli ingenti danni subiti. Sono state proprio queste immagini a preoccupare il piccolo Achille di 9 anni, che ha voluto dare il suo contributo per aiutare a sistemare le foreste che tanto ama.

La lettera scritta da Achille è stata pubblicata nel profilo social del sindaco, accompagnata da poche parole che dimostrano la commozione che il primo cittadino ha avuto ricevendo quel pensiero. Ad accompagnare la lettera del bambino, una banconota da 5 euro, forse tutto ciò che era presente nel salvadanaio del piccolo, così come specifica Andrea De Bernadin, il destinatario della missiva.

L’aiuto di Achille per ricostruire i boschi

“Sono Achille, ho 9 anni e abito a Mira“, così si apre la lettera del bambino che ha scritto al sindaco di Rocca Pietore. Achille continua spiegando il suo amore per la montagna e di quanto si diverta ad andarci per passeggiare con la famiglia. Vedendo le foto disastrose che sono state trasmesse ovunque in televisione e che sono anche presenti nel web, il piccolo si dice dispiaciuto per l’accaduto, aggiungendo la sua volontà di rivedere di nuovo quelle montagne che ama.

La lettera del bambino continua spiegando la sua volontà di entrare nel corpo forestale da grande, ed è anche per questo che ha voluto muoversi in prima persona per far tornare i boschi del bellunese com’erano prima. Per dimostrare che le sue parole non erano un semplice desiderio, ma una volontà vera e propria, ha inviato al sindaco anche una banconota da 5 euro, definendoli come i suoi risparmi

La commozione del sindaco nel ricevere quella lettera è stata tanta da volerla condividere con i suoi concittadini, manifestando al piccolo Achille quanto fosse grato per il suo aiuto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Come sempre il cuore dei bambini si dimostra sempre il più puro e generoso. Penso sia doveroso oltre che bello condividere queste storie che riscaldano il cuore e ci fanno capire quanto il futuro possa essere in mano a bambini davvero meravigliosi. Il piccolo Achille si è fatto amare da tutta una regione, e forse tutta Italia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!