Iscriviti
Bari

Bari: bar e ristoranti chiusi. Il sindaco Antonio Decaro non riesce a trattenere le lacrime

Commozione del sindaco del capoluogo pugliese in un video postato su Facebook, mentre percorre il centro città per verificare se le attività sono chiuse. “Sono sicuro che ce la faremo”.

Cronaca
Pubblicato il 10 marzo 2020, alle ore 23:23

Mi piace
5
0

Le recenti disposizioni governative, che hanno esteso a tutta Italia le restrizioni e le misure di contenimento per fronteggiare l’emergenza epidemiologica dovuta al diffondersi del COVID-19, stanno profondamente cambiando la fisionomia delle nostre città.

A tutti quanti ci viene chiesto uno sforzo per evitare il rapido diffondersi del coronavirus, che metterebbe in crisi il sistema sanitario nazionale. Le misure emanate con il D.P.C.M. del 9 marzo 2020, prevedono che gli spostamenti devono essere effettuati solo se motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e per motivi di salute. Quasi tutte le attività ricreative devono restare chiuse per evitare l’assembramento, mentre per bar e ristoranti viene concessa l’apertura dalle ore 6 alle ore 18. In ogni caso bisogna sempre rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di 1 metro.

Anche alla città di Bari da oggi si applicano queste disposizioni, e il sindaco Antonio Decaro ha voluto verificare di persona se tutte le attività di ristorazione del centro avessero chiuso all’orario previsto. In un video postato sulla sua pagina Facebook, si vede il sindaco del capoluogo pugliese che, appena uscito dal suo ufficio, fa un giro per le vie del centro cittadino per sincerarsi che bar e ristoranti fossero chiusi.

Durante la sua perlustrazione, Decaro trova tutte le attività interessate con le serrande abbassate e sente il bisogno di ringraziare i gestori di questi locali che, nonostante stiano subendo da qualche settimana una forte crisi, hanno rispettato quelle che sono le nuove disposizioni legislative emanate ieri dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

L’immagine spettrale di una città vuota, che si è trovata di fronte il primo cittadino barese, non lo ha lasciato indifferente. E così, dopo aver spiegato le motivazioni per le quali tutti quanti noi dobbiamo evitare di uscire di casa, Antonio Decaro non è riuscito a trattenere le lacrime di fronte a un centro cittadino chiuso per coronavirus.

“In questi anni abbiamo fatto tanti sacrifici per far rivivere la città, per portare tanti turisti” – le parole che a stento il sindaco di Bari ha pronunciato mentre percorreva il centro cittadino – “Però sono sicuro che ce la faremo, riusciremo, dobbiamo avere fiducia e recupereremo tutto quello che abbiamo fatto in questi anni”.

E, dopo essersi asciugate le lacrime, il primo cittadino rivolgendosi ai baresi, e non solo, ha lanciato un invito: “Ora rispettiamo le indicazioni e le prescrizioni che ci arrivano dalla cabina di regia, perché più rispetteremo le prescrizioni e più ci metteremo velocemente alle spalle questa situazione di emergenza. Vedrete che finirà l’emergenza sanitaria e riusciremo a superare anche l’emergenza dal punto di vista economico”.

Fonte Video: Facebook – Antonio Decaro

Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Stiamo attraversando un momento molto delicato nel quale ci viene chiesto uno sforzo per rispettare quelle che sono le misure di contenimento per la diffusione del coronavirus. Il sindaco di Bari ha voluto verificare di persona lo stato della sua città, ma l’immagine che si è trovato davanti lo ha profondamente colpito e proprio per questo ha voluto rilanciare l’appello a tutti noi: con uno sforzo comune riusciremo a superare questa emergenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!