Iscriviti

Ancona: è morto Lorenzo Farinelli. Voleva raggiungere ​l’America per curare un linfoma

E' morto Lorenzo Farinelli, il 34enne anconetano malato di tumore che stava raccogliendo fondi per farsi curare in America. Esempio di positività che non si era fatto demoralizzare dalla malattia ma al contrario l'ha combattuta fino alla fine.

Cronaca
Pubblicato il 12 febbraio 2019, alle ore 07:26

Mi piace
7
0
Ancona: è morto Lorenzo Farinelli. Voleva raggiungere ​l’America per curare un linfoma

Lorenzo Farinelli è morto. Il suo sogno era sconfiggere il tumore grazie ad una terapia sperimentale già diffusa negli Stati Uniti, la Car-T, per chi, come lui, era malato di Linfoma non-Hodgkin. Aveva deciso che non voleva arrendersi alla malattia e quindi aveva preso una telecamera e con fermezza aveva chiesto aiuto al mondo per raccogliere i soldi necessari per volare in America. 

In pochi giorni, quel video era diventato virale e Lorenzo era riuscito a raccogliere più di 500 mila euro. Proprio dopo aver girato quel video, le sue condizioni di salute si sono aggravate irreversibilmente e, l’11 febbraio 2019, alle 19.30,  il suo cuore ha smesso di battere per sempre.

Il ricordo di Lorenzo

Lorenzo era descritto come una persona generosa, buona, geniale e amorevole. Uno dei suoi progetti più prossimi era quello di sposare la sua fidanzata ma non ha fatto in tempo, così come non ha potuto realizzarne tanti altri. Il cuore di Lorenzo Farinelli ha smesso di battere fisicamente ma resterà il simbolo della speranza nella lotta contro il cancro.

Un esempio per gli anconetani e per tutti gli italiani perché ha dimostrato a tutti che quando le persone si uniscono per una battaglia comune, si vince in ogni caso. Infatti, il desiderio di Lorenzo, anche nel caso in cui lui non ce l’avrebbe fatta a sopravvivere, era che i fondi racconti andassero alla ricerca scientifica. Il suo accorato appello aveva commosso anche alcuni personaggi dello spettacolo come Christian De Sica, Elisa di Francisca, Guido Silvestri, Roberto Burioni, Lucia Mascino. Nella mattinata di oggi era stato dimesso dall’ospedale dopo aver interrotto la chemioterapia per prepararsi per il viaggio in America.

Purtroppo nonostante la sua grande voglia di vivere, non è riuscito a vincere questa battaglia. I suoi familiari ed i suoi amici più cari e l’Italia tutta non lo dimenticheranno mai.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Una storia che purtroppo al giorno d'oggi è sempre più frequenta. Un malattia crudele che non guarda in faccia nessuno sia che si tratti di uomo, donna, bambino, giovane, vecchio. Una malattia che ti divora repentinamente e non ti lascia scampo. Quanto ancora dobbiamo aspettare per debellare definitivamente questa atrocità?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!