Iscriviti

Anche i francobolli ritarderanno le uscite a causa del coronavirus

Il coronavirus farà spostare anche le uscite previste dei francobolli italiani: non poteva essere altrimenti visto il momento delicato che si sta vivendo in questi giorni

Cronaca
Pubblicato il 13 marzo 2020, alle ore 09:09

Mi piace
4
0
Anche i francobolli ritarderanno le uscite a causa del coronavirus

Si segue con attenzione ed apprensione tutto quanto ruota attorno al coronavirus: qualche giorno fa si era rendicontato il fatto che Poste Italiane aveva, tra le sue misure, sospeso una grossa manifestazione, quella di Milano in programma a fine marzo, e tutti i servizi filatelici temporanei (più comunemente detti annulli speciali) negli eventi che giocoforza sarebbero stati comunque annullati.

È notizia di oggi anche la decisione del ministero dello Sviluppo Economico di sospendere anche le uscite programmate in questi momenti secondo il calendario da loro stilato in precedenza. Lo comunicano direttamente tramite un messaggio: “Con riferimento allo stato di allerta relativo al diffondersi del virus Covid-19 e alle relative misure per il contenimento e il contrasto sull’intero territorio nazionale di cui al Dpcm 9 marzo 2020, si rende noto che le emissioni delle carte-valori postali programmate dal 16 marzo al 6 aprile p.v. sono rinviate a data da definirsi. 

Nello specifico le uscite che sarebbero dovute arrivate agli sportelli di tutto il territorio nazionale sarebbero state dedicate a Tonino Guerra (per le “eccellenze italiane dello spettacolo” nel centenario della nascita il 16 marzo), Madonna di Loreto (nel centenario della proclamazione a patrona degli aviatori, giorno 24).

Quindi due titoli erano previsti nei giorni della manifestazione di Milano: giorno 27, “Giornata della filatelia” (dedicata alle nuove professioni) e sostenibilità ambientale (come “senso civico”), ed uno per ricordare la Festa di Pasqua, con “I sanpaoloni di San Cataldo” (1° aprile).

Chiude al momento la lista delle sospensioni il giorno 2 aprile con due emissioni rientranti ne “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” con il cioccolato di Modica IGP e la Fila (Fabbrica Italiana Lapis ed Affini per il centenario di fondazione).

Stesso discorso per “Il patrimonio artistico e culturale italiano”, 4 francobolli dedicati a Raffaello Sanzio, nel V° centenario della scomparsa (giorno 6) che doveva essere una emissione alquanto interessante e di sicuro interesse non solo tra i collezionisti.

Anche San Marino che aveva previsto uscite nei giorni del 24 e 26 marzo sembra stia valutando il da farsi. Naturalmente, in questi casi si “naviga a vista” sperando di potersi riprendere presto la vita quotidiana di tutti i giorni: per il momento, però, è bene #restareacasa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Triolo

Antonio Triolo - Era facile prevedere che pure i francobolli sarebbero stati rinviati a data da destinarsi: in questi giorni di emergenza totale meglio pensare ad altro per poi tornare a dedicarsi a questi "pezzettini di carta" che tanti appassionati hanno quando ci saranno tempi migliori. L' importante adesso è cercare il modo di uscire al più presto da questa emergenza

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!