Iscriviti

YouTube: novità news/didattica/shopping, per YouTube Music/Premium, codec AV1 e Galaxy Z Flip

Nelle scorse ore, Google ha attenzionato YouTube in merito alle fake news, all'e-commerce, ed alla didattica online, e distribuito iniziative per YouTube Premium/Music, oltre ad aver migliorato in generale l'esperienza utente della grande Y.

Internet e Social
Pubblicato il 30 aprile 2020, alle ore 09:20

Mi piace
10
0
YouTube: novità news/didattica/shopping, per YouTube Music/Premium, codec AV1 e Galaxy Z Flip

La popolare piattaforma di video e music streaming YouTube, praticamente dall’inizio della sua storia sotto l’egida di Google, ha inaugurato il middle week di fine Aprile con un’estesa serie di novità riguardanti le sue tante emanazioni, tra cui YouTube Music e Premium, senza dimenticare di attenzionare le categorie degli studenti e dei gamers, e coloro che si avvalgono dei suoi contenuti per informarsi sull’attualità. 

La prima novità in merito a YouTube riguarda il tema della corretta informazione e della lotta alle fake news. Dopo aver fatto esordire la misura in India e Brasile nel 2019, Google ha appena portato anche negli USA i pannelli informativi di controllo ai fatti che compaiono, in cima nell’interfaccia, ogni volta che si cerchino determinati argomenti. Tali pannelli, oltre all’esito della verifica fatta dai revisori (tra cui PolitiFact, The Washington Post, e FactCheck.org), comprendono anche alcuni rimandi ad articoli mirati sull’argomento in oggetto

Sempre in tema di disinformazione, YouTube stessa, tramite il CEO Susan Wojcicki, ha confermato che verranno rimossi tutti quei video (es. asserenti che la vitamina C o la curcuma curino il Covid.19) che contraddicono le linee guida ed i consigli dell‘Organizzazione Mondiale della Sanità in tema coronavirus.

Sul versante dell’intrattenimento, quando più necessario nell’attuale fase di quarantena forzata, grazie a Tribeca Enterprises, dal 29 Maggio partirà online, gratuitamente e per 10 giorni, il progetto “We Are One: A Global Film Festival” cui contribuiranno, con film, documentari, interviste, musica, cortometraggi, gli organizzatori dei film festival di Berlino, Venezia, Londra, New York, Cannes, e Tokyo.

Passando all’e-commerce, il team di YouTube ha reso noto l’avvio di un test, limitato a pochi utenti, che vedranno apparire su alcuni video (es. i 10 migliori smartphone del 2020) i link “Prodotti in questo video” qualora, in seguito all’analisi automatica di un filmato, fossero in esso ravvisati determinati prodotti. Mediante tali collegamenti, sarà possibile procedere all’acquisto di quanto visto (e piaciuto).

Anche la didattica è rimasta influenzata dall’attuale emergenza sanitaria, con sempre più studenti costretti a studiare a casa, attingendo a tutte le risorse online possibili: a tal scopo, in India, Google ha varato il progetto “YouTube Learning Destination” che fornirà a studenti, famiglie, e insegnanti, oltre a videolezioni sulla fotografia e la meditazione yoga, anche lezioni su materie più curricolari, come Biologia, Matematica, Chimica, e Fisica. 

Lo scorso Settembre, YouTube condusse i primi esperimenti in merito al codec AV1, in grado di assicurare una miglior qualità delle immagini al netto di un minor consumo di dati: mettendo a frutto i feedback ottenuti, Mountain View ha annunciato, a favore di YouTube per Android TV, proprio il supporto a tale codec (anche se attualmente sono pochi i SoC in grado di supportarlo, come nel caso del MediaTek Dimensity 1000). A beneficio del Galaxy Z Flip, in grado di piegarsi a 90°, invece, giunge una versione customizzata di YouTube che mostra nella metà alta del display il video in riproduzione e, in quella bassa, i comandi di controllo, i commenti, e il modo di cercare altri video. 

Infine, YouTube Premio e Music. Se YouTube Music può vantare una maggior diffusione, quanto ad attivazioni da server remoto, della nuova interfaccia per la scheda “Now Playing”, ora a disposizione di un più esteso numero di utenti, YouTube Premium, invece, in USA e Regno Unito ha premiato alcuni fedeli abbonati con 3 mesi di accesso gratuito al gaming online della grande G via Stadia Pro (di solito possibile solo completando, per 129 dollari, l’acquisto del pacchetto Stadia Premiere Edition). Sempre in merito a YouTube Premium, col via in 5 paesi (Corea del Sud, Giappone, Brasile, Irlanda, e Regno Unito), da oggi chi si abbonerà a tale servizio entro il 31 Maggio avrà la possibilità di iscriversi gratuitamente, ogni mese, a un canale di proprio gusto, sì da supportarne il Creator (e da conseguire privilegi esclusivi, come badge ed emoji dedicate, partecipazione alle chat di community, video e interviste riservate, e livestream). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le notizie sul supporto al codec AV1 e al Galaxy Z Flip credo che possano coinvolgere davvero pochi utenti: le novità sul tema della corretta informazione, della didattica, e dello shopping online, invece, possono avere un impatto ben maggiore nella fase attuale. Quanto previsto per YouTube Music e Premium, infine, di certo renderà quei servizi ancor più attrattivi di quanto già non siano.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!