Iscriviti

Twitter: maggior controllo sui propri tweet, in sviluppo Twitter for Professionals

Nelle scorse ore, Twitter ha ufficialmente esteso il controllo degli utenti sui propri post, anche dopo la loro già avvenuta pubblicazione: il tutto mentre sembrano prendere forma, quanto a sviluppo, una serie di settings in favore dei professionisti.

Internet e Social
Pubblicato il 14 luglio 2021, alle ore 12:53

Mi piace
2
0
Twitter: maggior controllo sui propri tweet, in sviluppo Twitter for Professionals

Negli scorsi mesi, il social network del canarino azzurro, ormai lontano dal mero microblog dei 280 caratteri, ha dato via all’implementazione di diverse novità per incrementare le entrate senza doversi affidare al mero circuito delle inserzioni: sono così nati l’abbonamento Blue e l’opzione Super Follow. A tali novità è seguita una maggior chiarezza in merito al riavviato processo di verifica degli account, e lo sviluppo “in nuce” del log-in sia mediante Google che via Apple ID ma le sorprese, parafrasando il buon Corrado, “non finiscono qui“.

Nel Maggio del 2020, Twitter presentò un’importante miglioria per dare agli utenti un maggior controllo sulle proprie discussioni, stabilendo che, nel mentre si compilava un tweet, era possibile settare il pubblico attivo dello stesso, stabilendo che a potervi rispondere potessero essere i soli gli utenti menzionati con la chiocciola, quelli che si seguivano (cioè followati), o tutti.

La funzionalità ha avuto un notevole successo, al netto di qualche piccola limitazione che costringeva l’utente a cancellare e ripubblicare un post qualora avesse voluto ampliare o restringere il pubblico di chi poteva rispondere a una discussione già avviata. Consapevole di ciò, nelle scorse ore, l’account ufficiale del Twitter Support ha diramato un post ufficiale nel quale, dietro lo slogan secondo cui i propri tweet costituiscono uno spazio personale, ha comunicato la possibilità di poter variare anche in seguito alla pubblicazione la scelta di chi potrà rispondere a un dato post.

Nello specifico, basterà aprire il menu contestuale che compare toccando i tre puntini in alto a destra in ogni tweet per veder campeggiare in cima la voce “Change who can reply” (modifica chi può rispondere), ovviamente secondo le medesime opzioni già note: la novità in questione, in seguito a richieste di chiarimento degli users, è risultata essere in vigore anche lato desktop.

Infine, dal leaker Alessandro Paluzzi, alias @alex193a, arriva invece un’indiscrezione informale, derivata dalla sua attività di reverse engineering, grazie alla quale si è potuto appurare come Twitter stia lavorando all’opzione “Twitter for Professionals“: quest’ultima permetterà di scegliere il tipo di account, tra Business e Creator (con facoltà di rivedere questa scelta in seguito, via opzione per lo switch nei Professional Settings) e la categoria dello stesso (es. intrattenimento, bellezza/cosmetica/cura personale, educazione, commercio/industria, etc), risultando alfine analogo, per scopo, ai profili Creator e Business di Instagram.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, credo che per i professionisti Twitter sarà sempre più interessante: le opzioni a loro disposizione si stanno facendo accattivanti e, probabilmente, è giusto che iniziano ad avere, di conseguenza, il giusto spazio anche nelle impostazioni. Ottimo, nel frattempo, il poter variare anche in seguito il target di chi può rispondere a quanto già pubblicato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!