Iscriviti

"Sanremo 2020": Riki contro la giuria demoscopica

Riccardo Marcuzzi (nome d'arte di Riki), cantante della settantesima edizione del "Festival di Sanremo" si è lasciato ad andare ad alcune pesanti critiche contro la giuria demoscopica.

Televisione
Pubblicato il 10 febbraio 2020, alle ore 09:35

Mi piace
7
0
"Sanremo 2020": Riki contro la giuria demoscopica

Riccardo Marcuzzi, nome d’arte di Riki, è diventato famoso per aver partecipato alla sedicesima edizione del talent show condotto da Maria De Filippi “Amici” vincendo nella categoria canto. Grazie alla partecipazione al programma televisivo Riki è stato poi notato da Francesco Facchinetti che è diventato suo mentore e manager. 

In questo momento il giovane cantante sta partecipando alla settantesima edizione delFestival di Sanremo con il brano “Lo sappiamo entrambi”. La canzone si sta però classificando sempre agli ultimi posti della classifica stilata dalla giuria demoscopica (si è classificato al penultimo posto nella classifica della prima serata, ventesimo nel corso della seconda serata e ventiduesimo nella terza e quarta serata della kermesse). 

Le parole di Riki verso i membri della Giuria Demoscopica (formata da 300 componenti di diverse età e con diversi gusti musicali, abituali ascoltatori di musica, frequentarori di concerti dal vivo e acquirenti di cd ed Ip) fanno ben comprendere lo stato d’animo del giovane circa la sua posizione nella classifica di gradimento: “Chi ca**o sono questi della Demoscopica? Sono trecento, non so ancora chi ca**o sono e nessuno poi neanche può controllarli perché possono fare il ca**o che vogliono!“.

Anche il rapper Marracash, compagno della cantante Elodie (nome d’arte di Elodie Di Patrizi in gara con il brano “Andromeda”) ha espresso i suoi commenti negativi riguardo le modalità delle votazioni fatte ieri sera dalla giuria.

Le votazioni della sala stampa sono state infatti fatte tra le 21:30 e le 22:30, alcuni cantanti non sono stati dunque valutati e giudicati dopo un secondo ascolto ma in virtù della prima esibizione canora avvenuta nel corso della prima o della seconda serata (la terza serata è stata infatti dedicata all’ascolto delle cover del passato della kermesse). Queste le esplicitive e significative parole del rapper comunicate attraverso un tweet: “Abbastanza vergognoso“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Petra Ambrosini

Petra Ambrosini - Da quanto ho avuto modo di ascoltare nel corso delle diverse serata del "Festival di Sanremo" e dal mio gusto personale in fatto di musica la canzone di Riki non mi ha particolarmente colpita. Posso comprendere come un giudizio espresso da una giuria composta da 300 membri del tutto sconosciuti possa risultare difficile da digerire.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!