Iscriviti

Sanremo 2020, Fiorello rompe il silenzio e sbotta contro Tiziano Ferro: "Ha lanciato una campagna d’odio"

Arrivano le prime dichiarazioni di Fiorello, rilasciate a in esclusiva a Selvaggia Lucarelli per TPI, dopo la bagarre al "Festival di Sanremo" che lo vede protagonista con Tiziano Ferro.

Televisione
Pubblicato il 7 febbraio 2020, alle ore 16:33

Mi piace
5
0
Sanremo 2020, Fiorello rompe il silenzio e sbotta contro Tiziano Ferro: "Ha lanciato una campagna d’odio"

Il “Festival di Sanremo 2020” è destinato a far parlare di sé, non solo per gli ascolti favolosi che sta ottenendo, ma anche per le varie questioni nate intorno alla kermesse canora più famosa in Italia. I protagonisti questa volta sono Fiorello e Tiziano Ferro, al centro della scena per una dichiarazione del cantante.

Per chi non sapesse di cosa si sta parlando, riassumiamo brevemente i fatti: in pratica Ferro mercoledì sera ha lanciato un hashtag #Fiorellostattezitto, dopo che Fiore si è dilungato troppo nel suo intervento con il tennista Djokovic scombinando gli equilibri della scaletta del Festival e costringendo il cantante a salire sul palco per la sua esibizione dopo l’una di notte.

Facile immaginare come questo hashtag ben presto è divenuto virale e ora Fiorello, scegliendo Selvaggia Lucarelli e la sua recente collaborazione con TPI, ha voluto manifestare il suo malumore circa l’avvenimento, precisando anche di essere rimasto molto deluso di aver ricevuto molti messaggi di insulti.

Festival di Sanremo 2020, Fiorello contro Tiziano Ferro

Fiorello inizia precisando che non deve passare come permaloso, perché non ritiene di essersi arrabbiato per nulla, infatti può accettare il fatto che non faccia ridere la sua comicità e anche le critiche per questo: “Ma Tiziano Ferro ha fatto una cosa che non si fa”, ha affermato deciso Fiorello. Ricorda poi la partecipazione a “Che Tempo che Fa“, quando Tiziano Ferro gli aveva fatto notare che le parole hanno un peso: “Dopo che ha lanciato sul palco l’hashtag #fiorellostattezitto, ho ricevuto insulti tremendi per 24 ore. Tu lanci un hashtag dal palco di Sanremo e sai cosa scateni, come se poi fosse colpa mia se ci sono 50.000 ospiti e si fa tardi la sera”.

Ma Fiorello scava ancora di più e arriva a parlare di cyberbullismo e di come se ne parli ancora molto, senza però valutare nella giusta misura le conseguenze: “C’è un vigile che si è suicidato in questi giorni per gli attacchi sul web”, aggiunge poi “Ah, quindi Tiziano Ferro non è responsabile? Lui lancia un hashtag, lo immagina che i suoi fan lo seguiranno e mi insulteranno”, ribadendo ancora una volta che Ferro ha fatto una cosa grave: “Ha lanciato una campagna d’odio nei miei confronti, questo devi dirlo, non puoi ignorarlo”.

Insomma, sembra proprio che i tentativi di Amadeus di tenere in equilibrio la barca del Festival durante la conferenza stampa, durante cui aveva affermato che si respirava un’aria di serenità tra i due, sembrano destinati ad un clamoroso flop. Vedremo cosa succederà nelle prossime ore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Diciamo che Tiziano Ferro non ha usato una grande sensibilità nei confronti di Fiorello e del suo pubblico. In effetti quando Fiorello afferma che è stata fatto verso di lui una campagna di odio, non ha tutti i torti. Siamo in un'era difficile, dove è molto semplice prendersela con il prossimo riparati da uno schermo, quindi sarebbe meglio che si desse il giusto peso alle parole.

Lascia un tuo commento
Commenti
Simona Bernini
Simona Bernini

07 febbraio 2020 - 17:33:00

Per quanto mi riguarda, Tiziano Ferro ha espresso un parere condivisibile, almeno da parte mia. Parlare di campagna d'odio mi sembra alquanto assurdo.

0
Rispondi
Simona Bernini
Cristina Giuli

07 febbraio 2020 - 17:35:35

Forse Fiorello se l'è presa un po' troppo, ma creare un hashtag mi sembra esagerato, soprattutto in questi tempi già abbastanza "rissosi".

0