Iscriviti

Sanremo 2020, Amadeus commosso in conferenza stampa: "Sono l’uomo più felice del mondo"

Il direttore artistico della settantesima edizione del Festival di Sanremo, Amadeus, ha raccontato la sua felicità per i risultati ottenuti: ecco i dettagli.

Televisione
Pubblicato il 10 febbraio 2020, alle ore 15:18

Mi piace
11
0
Sanremo 2020, Amadeus commosso in conferenza stampa: "Sono l’uomo più felice del mondo"

La settantesima edizione del Festival di Sanremo si è appena conclusa registrando non solo un boom di ascolti, ma anche di successo in termini di consenso popolare e da parte degli addetti ai lavori, che hanno coronato il direttore artistico nonché conduttore, Amadeus come il vero vincitore della kermesse musicale.

A poche ore dalla fine di Sanremo 2020 – che ha visto la vittoria di Diodato – si è svolta la consueta conferenza stampa, dove i vertici aziendali – tutti presenti all’Ariston – e il conduttore hanno tirato le fila, tracciando un bilancio e rispondendo alle domande della stampa, come sempre numerossissima e pronta ad incalzare il conduttore con nuove domande. 

Amadeus felice per i risultati ottenuti

Sono l’uomo più felice del mondo” – ammette Amadeus con la sincerità che gli è propria, quindi ha aggiunto – “tutto quello che è accaduto è bellissimo“. La 70esima edizione del Festival più famoso in Italia, ma straconosciuto anche in tutto il mondo, imponeva una differenziazione rispetto alle precedenti edizioni, insomma un’opera unica.

Viale Mazzini ha puntato tutto su Amadeus per replicare i dati di ascolto fatti lo scorso anno con Claudio Baglioni, ma non si apettava certo di raggiungere i dati di ascolto che ha registrato il Festival di Sanremo 2020, che ogni serata ha superato il 50% di share, arrivando a superare il 60% nella puntata finale. 

Questo era il festival che volevo fare nel settantesimo anniversario, era quello che sognavo” – commenta Amadeus, che poi ha ringraziato i vertici Rai, come l’amministratore delegato Fabrizio Salini ed  il direttore di Rai1 Stefano Coletta, che ha svolto un ruolo chiave nonostante sia stato nominato da poco più di un mese. 

Il pubblico ha premiato ancora una volta la coppia Amadeus-Fiorello, i due mattatori che hanno portato sul palco di Sanremo un valore molto importante, cioè quello della vera amicizia; un concetto che va oltre la ferrea liturgia sanremese. Fiorello ha saputo fare da spalla, ma anche lasciato la scena ed i riflettori ad Amadeus, che oggi raccoglie tutti i meriti per lo spettacolo messo in scena, che è andato ben oltre la mera gara musicale. 

Nel corso dell’ultima conferenza stampa sono stati presentati anche i numeri ottenuti da Sanremo 2020, che nel corso della serata finale ha raggiunto 11 milioni di telespettatori, superando i record dello scorso anno, ma secondo al Festival di Sanremo del 2002, condotto da Pippo Baudo con Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere, che registrò il 62.66% di share.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Sanremo 2020 ha vinto non solo perché è stato prima di tutto uno show, ma è stato un mero manifesto di valori, prima fra tutti l'amore per l'amicizia, il rispetto per le donne, l'accettazione della diversità, in qualsiasi declinazione essa si rappresenti. Insomma una liturgia quasi sacrale, che è stata stemperata ed alleggerita dalla libertà di Fiorello che ha saputo strappare più di una risata, ma anche riportato alla serietà quando lo imponeva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!