Iscriviti

Rita Dalla Chiesa ricorda a Clizia Incorvaia l’importanza dei pentiti per la giustizia

Rita Dalla Chiesa dopo le parole fuori luogo di Clizia Incorvaia, è voluta intervenire criticando il comportamento della giovane concorrente de "Il grande fratello vip".

Televisione
Pubblicato il 26 febbraio 2020, alle ore 15:08

Mi piace
4
0
Rita Dalla Chiesa ricorda a Clizia Incorvaia l’importanza dei pentiti per la giustizia

Ha creato scalpore lo scontro creatosi all’interno della casa de “Il grande fratello vip” tra due concorrenti, come Clizia Incorvaia e un altro inquilino corrispondente al nome di Andrea Denver. In seguito a una lite causata dalla rabbia di Clizia, nominata da Andrea nel corso della puntata precedente, la fidanzata di Paolo Ciavarro si è scagliata contro Denver usando delle parole forti, al punto che lo ha definito come un “Buscetta”.

Bisogna fare delle precisazioni, in quanto Tommaso Buscetta è stato un pentito di mafia il cui aiuto e la cui collaborazione con il magistrato Giovanni Falcone si è dimostrata fondamentale per procedere con l’arresto di centinaia di persone di malaffare. Rita Dalla Chiesa è voluta intervenire in merito alle parole di Clizia, ricordandole l’importanza dei pentiti per lo svolgimento delle indagini.

Le parole di Rita Dalla Chiesa

La figlia del generale Dalla Chiesa ha spiegato che il pentito Peci è stato fondamentale per suo padre contro le brigate Rosse, così come Tommaso Buscetta. Questo è il post sui social della giornalista che ha affermato, rivolgendosi a Clizia: “Non può dimenticare quanto i pentiti siano stati importanti per la giustizia, come Buscetta per i giudici e Falcone e Peci per mio padre contro le Brigate Rosse”.

Allo stesso tempo l’ex conduttrice del programma “Forum” ha spiegato di avere stima nei confronti della Incorvaia: “Clizia è giovane, mi piace”. Non si può dimenticare che Patrizio Peci ha rilasciato una testimonianza importante e si è distinto per essere stato il primo pentito delle Brigate Rosse. Dopo questa sua decisione, le Brigate Rosse si vendicarono uccidendogli il fratello Roberto nel 1981.

L’atteggiamento di Clizia ha scatenato anche le reazioni da parte del pubblico che ha trovato eccessivo il modo di comportarsi della concorrente. Successivamente per scusarsi con Andrea Denver, Clizia ha affermato: “Io non parlo con un pentito, parlo con chi ha quattro palle così”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Rita Dalla Chiesa ha ragione a criticare le parole di Clizia Incorvaia che ha definito il suo amico nella casa del grande fratello come un "Buscetta". Sicuramente si tratta di un errore commesso in buona fede, ma bisogna fare attenzione all'uso delle parole che possono fare davvero male se usate in maniera errata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!