Iscriviti

Il Paradiso Delle Signore, il parere dei critici: "La familiarità è un elemento essenziale per una soap"

La soap opera di Rai 1 nel corso di questi due anni ha superato qualsiasi tipo di record ricevendo un ottimo parere anche dalla critica Beatrice Dondi nelle valutazioni sul prodotto televisivo.

Televisione
Pubblicato il 18 maggio 2020, alle ore 11:29

Mi piace
Il Paradiso Delle Signore, il parere dei critici: "La familiarità è un elemento essenziale per una soap"

Prosegue il successo inarrestabile della soap opera di Rai 1, Il Paradiso Delle Signore che si è distinta per essere riuscita a mettere d’accordo anche la critica, la maggior parte della quale ha avuto un pensiero positivo riguardo al prodotto televisivo nato nel 2015.

Nella prima stagione de Il Paradiso Delle Signore Daily, il nuovo format ha dovuto fare i conti con la concorrenza di programmi consolidati della Mediaset e ritenuti una garanzia dall’azienda di Cologno Monzese. L’intento della Rai era quello di fissare Il Paradiso Delle Signore con uno share pari al 7%, ma è riuscita ad andare al di là delle aspettative raggiungendo il 12% nella seconda stagione.

Le parole della critica che ha rivelato il segreto del successo del prodotto televisivo

Inoltre nel periodo di lockdown la soap opera ha visto quasi raddoppiare i consensi, in quanto i telespettatori sono rimasti sempre incollati al piccolo schermo. La nota critica de “L’Espresso”, Beatrice Dondi ha avuto modo di fare il punto della situazione in merito a tale tematica, sottolineando il segreto del successo del prodotto televisivo.

Queste sono state le parole della Dondi, la quale si è espressa in questi termini: “Piace così tanto proprio perchè è una soap e vive di ripetizione, certo lo spettro di Boris è sempre in agguato ma a furia di vedere il ripetersi di quei meccanismi ti senti di vivere anche tu in quel grande magazzino”.

Inoltre si è concentrata su un elemento ritenuto fondamentale per la linearità della soap opera: “E’ un elemento essenziale e il telespettatore dopo un po’ sente di trovarcisi davvero dentro quel magazzino”. Beatrice Dondi l’ha definita “una soap all’italiana” che non ha nulla in comune con quelle americane, tra cui spicca “Beautiful”: “Non c’è il figlio del cugino che si sposa col nipote e scopre che io sono tuo padre”.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!