Iscriviti

Grande Fratello Vip, le rivelazioni di Licia Nunez: "Mio padre in punto di morte ha chiesto di parlarmi"

Licia Nunez ha parlato con Patrick dei rapporti con la sua famiglia, ricordando il rimpianto per non essere riuscita a parlare con il padre e il dispiacere della madre.

Televisione
Pubblicato il 31 marzo 2020, alle ore 11:38

Mi piace
5
0

Ci sono stati momenti di commozione nella casa del “Grande Fratello vip”, attraverso i quali alcuni concorrenti hanno avuto la possibilità di ripercorrere alcuni periodi della propria vita. E’ il caso di Licia Nunez che, nel corso della sua lunga chiacchierata con Patrick Pugliese, ha parlato del rapporto con i propri genitori e dei suoi inizi nel mondo dello spettacolo.

L’attrice ha colto l’occasione per ripercorrere il passato, ponendo l’accento sul rapporto con la madre che non era contenta delle sue scelte. In particolare ha fatto riferimento alla sua intenzione di lasciare gli studi, che non ha trovato il consenso della madre, come dimostrano queste parole: “Stava veramente male“.

Un passato travagliato

Poi ha parlato di una vicenda ancora più dolorosa, in quanto riguardante la morte del padre e la Nunez ha sottolineato che le è rimasto un rimpianto. Ha rivelato a Patrick di non essere riuscita a vedere per l’ultima volta il genitore: “Mio padre in punto di morte ha chiesto di parlarmi ma io non sono arrivata in tempo”.

Licia Nunez non ha nascosto che, se potesse rivedere le proprie scelte, agirebbe in maniera completamente differente: “Se avessi la possibilità di tornare indietro, prenderei il primo treno e andrei in ospedale per sentire le sue ultime parole”. Ha spiegato che questo desiderio del padre le è stato raccontato da una zia e non dalla madre.

Inoltre la concorrente ha posto l’accento sui sensi di colpa da lei avvertiti per avere fatto delle scelte opposte. Queste sono le sue parole al riguardo: “Io mi sono sempre rifiutata di fermarmi e pensare, per i sensi di colpa nei confronti di mia madre, per essere andata via da casa molto giovane”. Infine ha ricordato la sua adolescenza, caratterizzata da decisioni importanti, come quella di abbandondare gli studi a sedici anni, per poi trasferirsi a Milano dove ha cominciato a lavorare come commessa.

Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Sicuramente c'è la possibilità di conoscere a fondo le persone che prendono parte a questo programma, soprattutto se stanno lungo tempo nella gara. Perché prima o poi parleranno della propria vita, facendo arrivare al pubblico anche le proprie fragilità al di là di come si possano immaginare nel mondo della televisione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!