Iscriviti

GF Vip, Andrea Montovoli confessa il suo segreto: "Mi hanno messo le manette e mi sono salvato"

Al "Grande Fratello Vp" è arrivato il momento per Andrea Montovoli di fare i conti con il suo passato e così, per la prima volta, rende pubblico un doloroso avvenimento: ecco cosa dichiara.

Televisione
Pubblicato il 18 febbraio 2020, alle ore 10:16

Mi piace
6
0
GF Vip, Andrea Montovoli confessa il suo segreto: "Mi hanno messo le manette e mi sono salvato"

Il “Grande Fratello Vip” è sì un gioco di strategia per arrivare in finale e vincere ma, per chi è pronto a farlo, è anche un delicato e intenso viaggio dentro se stessi. Lo sa bene Andrea Montovoli che ha deciso di mettersi in cammino attraverso la sua anima e di raccontare particolari tenuti per troppo tempo nascosti dentro di lui.

L’attore ha voluto ricordare la perdita del padre, improvvisa e dilaniante, a causa di un aneurisma cerebrale, nel 1997, ricorda quegli anni come un periodo buio che non augurerebbe a nessuno. All’epoca aveva circa 13 anni e, purtroppo, ha iniziato a frequentare persone sbagliate che lo hanno fatto entrare in brutti giri. Questo è quello che racconta tutto d’un fiato ad un silenzioso ma attento Paolo Ciavarro.

Grande Fratello Vip, il duro racconto di Andrea Montovoli

Mi sono ritrovato con un fucile a pompa piantato dietro la testa, faccia a terra. Ho visto la vita passare davanti, appena hanno messo le manette ho capito che ero salvo…”, esce così per la prima volta questa confessione, l’esperienza del carcere e la rinascita voluta e cercata che ha permesso a Montovoli di affrontare una nuova vita più forte di prima.

L’esperienza del carcere, con la paura di non riuscire a superare un momento in cui ci si sente persi e sfiduciati, lo ha profondamente segnato. L’unica cosa che gli ha dato una spinta emotiva è stato il teatro: “Uno dei momenti di svago in carcere, che mi ha dato la possibilità di fare quello che faccio ora”. Montovoli ha avuto la fortuna di capire che l’unica salvezza possibile era di aggrapparsi con le unghie e con i denti a qualcosa che tenesse viva la sua voglia di fare, senza farsi inghiottire dalla noia e dalla depressione. Dopo questa confessione Andrea si sente alleggerito e con un peso in meno da portare.

Questo suo momento lo definisce: “Un mostro che tenevo dentro da 17 anni. Non l’avevo mai tirato fuori, solo con un amico, per scriverlo inizialmente sotto falso nome…”, poi spiega che ha deciso di raccontarlo proprio al GF perché: “Nella vita si sbaglia, gli errori li faccio tutti, se possono essere da esempio… Ho iniziato a fare teatro, l’ho conosciuto proprio in carcere”, non ha voluto aggiungere altro, ma solo far passare il messaggio che a volte anche dalle peggiori situazioni può nascere qualcosa di buono: arrendersi mai!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Andrea Montovoli con il suo racconto penso abbia potuto aiutare molti ragazzi e ragazze che sono costretti ad affrontare duri percorsi di vita. A volte è troppo facile puntare il dito e giudicare, ma si dovrebbe guardare la situazione sempre da diverse angolazioni per avere un quadro più chiaro e definito dell'insieme.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!