Iscriviti

ESC 2020 cancellato a causa del Coronavirus, Diodato: "Mi spiace, ma il momento è difficile"

Di fronte all'emergenza sanitaria legata al Covid-19, è stato annullato l'Eurovision Song Contest 2020 previsto in Olanda. I cantanti selezionati per questa edizione potrebbero non partecipare l'anno prossimo.

Televisione
Pubblicato il 19 marzo 2020, alle ore 11:22

Mi piace
10
0
ESC 2020 cancellato a causa del Coronavirus, Diodato: "Mi spiace, ma il momento è difficile"

L’Eurovision Song Contest 2020, grande evento europeo che annualmente onora la musica e le tradizioni popolari, si sarebbe dovuto tenere a Rotterdam dal 12 al 16 maggio prossimo ma, a causa degli effetti tragici causati dal COVID-19, è stato annullato. Il Coronavirus, con la sua irruenza e pericolosità, ha sovvertito pure i programmi televisivi e sportivi tra cui eventi europei e mondiali: ultimo gli Europei di calcio rinviati al 2021.

Per l’Eurovision è la prima volta: in 64 edizioni consecutive, il prestigioso concorso sonoro non si è mai fermato. Al momento, l’unica ipotesi certa è che Rotterdam possa ospitare la manifestazione nel 2021 in qualità di Paese vincitore della scorsa edizione: vinta grazie al talento del cantautore olandese Duncan Laurence con la canzone “Arcade”.  Un’ipotesi choc, emersa in questi giorni, è che i cantanti selezionati per questa edizione non potranno partecipare il prossimo anno che, con grande probabilità, sarà costituito dalla presenza di nuovi artisti.

Con grande dispiacere e commozione gli organizzatori dell’amato ESC 2020 hanno diffuso il comunicato ufficiale tramite i loro canali social e televisivi, dove hanno annunciato l’interruzione dello spettacolo: “L’incertezza dovuta alla diffusione del Covid-19 in tutta Europa – e le restrizioni imposte dai governi delle televisioni partecipanti e dalle autorità olandesi – hanno costretto l’Unione europea di radiodiffusione a prendere la difficile decisione che è impossibile continuare con la diretta evento come previsto”.

Tra i 41 musicisti in gara ci sarebbe stato Diodato, chiamato a rappresentare l’Italia in questa rilevante kermesse canora, con la sua famosa canzone “Fai rumore”. Il vincitore della settantesima edizione del Festival di Sanremo, si stava preparando al meglio per fronteggiare questa preziosa gara, che offre molta visibilità ad ogni artista partecipante, ma purtroppo l’emergenza legata al Coronavirus ha predominato su tutto: “Mi dispiace tanto per la cancellazione dell’Eurovision, per il lavoro portato avanti in queste settimane. Viviamo un periodo drammatico e di grandissima difficoltà e sono convinto la priorità debba essere quella di tutelare la salute di tutti i cittadini. Solo quando tutti supereremo questo momento buio potremo tornare a vivere con la giusta leggerezza e gioia un evento di tale condivisione”.

Intanto, Diodato ha voluto offrire al popolo italiano, alle prese con l’isolamento dovuto all’alto rischio della pandemia, un momento di grande commozione e di solidarietà. Nello studio vuoto del programma “Che tempo che fa”, il cantante si è esibito con una grandiosa cover di “La cura” del magnifico Franco Battiato offrendo tutto il suo affetto al vasto pubblico di Rai 2 che avuto la possibilità di condividere con l’artista una serata di grande emozione e umanità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - Visto la vastità e l'alto rischio causato da questa tremenda pandemia, è doveroso interrompere qualsiasi manifestazione che prevede la presenza vasta di un grande numero di persone. In questo difficile momento storico, tutelare la salute di tutti i cittadini è la priorità e questo comporta giustamente scelte rapide, ragionevoli e precise.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!