Iscriviti

Don Matteo 12: è polemica per l’inverosimile trama della puntata finale

La puntata finale della 12esima stagione di "Don Matteo" è stata un successo in fatto di ascolti, ma ha dato adito ad aspre critiche per via di una trama narrativa inaspettata, oltre che non in linea con la tradizione e la morale della fiction.

Televisione
Pubblicato il 22 marzo 2020, alle ore 10:28

Mi piace
14
0

Quella appena conclusa è stata una delle stagioni più trionfali di Don Matteo, ma a differenza di quanto si possa credere, sui social non tutti hanno apprezzato la linea narrativa di una delle fiction più amate dal pubblico italiano. Così, dopo aver dovuto subire il colpo inferto dall’uscita di scena di Caterina Cecchini – la moglie del maresciallo Cecchini interpretata dall’attrice Caterina Sylos Labini – la stagione è proseguita tra alti e bassi.

L’idea di proporre 10 episodi della durata di 100 minuti ciascuno, non ha sempre raccolto il favore dei fan, gli stessi che considerano Don Matteo al pari di un’intoccabile istituzione. Di conseguenza, dopo alcune critiche emerse nelle ultime settimane, a far esplodere il dissapore dei puristi della serie è stato l’episodio finale. Iniziato con l’annuncio della morte della capitana Anna Olivieri per mezzo di un telegiornale in cui è stata diffusa l’immagine della sua bara, è proseguito come una sorta di lungo flashback in cui si è compreso cosa sia successo nei giorni precedenti al decesso.

Tutto ciò oltre a sconvolgere il tradizionale schema narrativo della fiction, ha disorientato gli spettatori che hanno messo in discussione soprattutto il finale poco verosimile. La sparatoria in cui la capitana rimane gravemente ferita, è infatti frutto di una rapina in cui avrebbe dovuto prendere parte anche Sergio La Cava, l’affascinante ex galeotto che proprio grazie ad Anna si era rimesso sulla retta via, e che pochi minuti prima del colpo aveva preferito abbandonare l’assalto al furgone corazzato.

A questo punto a non convincere è il fatto che una volta in ospedale, Anna ancora convalescente ammetta di aver sbagliato a fidarsi di Sergio. Tutto ciò lascia presupporre che arriverà il tanto agognato riavvicinamento tra lei e il PM Marco Nardi, che l’aveva tradita dopo aver casualmente scoperto la sua intenzione di andare a lavorare in Pakistan. Ed è proprio in ospedale che interviene Don Matteo, suggerendo alla capitana di fingersi morta per obbligare Sergio a mettere fine alla sua fuga. La trappola funziona e permette ai carabinieri di arrestarlo insieme al resto della banda.

Alla luce di tutto ciò, sono in molti a criticare un finale ritenuto ardito, caotico e ideato al solo fine di fare sensazione. In primo luogo in una fiction dove si fa leva sul perdono e il buonismo, tutti si sarebbero aspettati il naturale ritorno di fiamma tra Anna e il PM Nardi. Anna invece, nonostante tutto preferisce aspettare che Sergio esca dal carcere, lasciando intendere di essere rimasta più delusa dal tradimento di Marco che non dalla rapina in cui Sergio ha avuto un ruolo determinante, e in cui lei stessa ha rischiato di morire. A non andare giù è anche l’ipotesi poco verosimile di inscenare la morte della capitana, diffondendo la notizia tramite i telegiornali. Inoltre per quale ragione Sergio non sarebbe tornato da Anna mentre era in fin di vita in ospedale, mentre ha scelto di farlo dopo, quando si era sparsa la notizia della sua morte?

Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Devo ammettere che anch’io sono rimasto spiazzato da questo finale a sorpresa decisamente non conforme allo stile di "Don Matteo". Dopo la prima puntata ero convinto che nonostante l’arrivo di Sergio, Anna e Marco sarebbero tornati insieme. Invece Anna ha preferito Sergio, dandogli una seconda opportunità che nonostante i mille tormenti, non ha mai voluto concedere al PM. Tra le tante cose poco comprensibili di questa puntata, penso ci sia da aggiungere anche la storia dell’assegno da mezzo milione di euro, messo dal maresciallo Cecchini nell’abito da sposa della capitana: all’inizio gli è stato dato molto spazio, poi è stato accantonato lasciando il dubbio sulla sua effettiva sorte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!